Superbowl: Kansas City batte i 49ers. E Trump fa i complimenti alla città sbagliata

Gli Chiefs battono San Francisco per 31-20 conquistando così il successo nella finalissima. L'omaggio del presidente ai campioni è all'insegna dell'equivoco.

Kansas City Chiefs

Kansas City Chiefs

Globalsport 3 febbraio 2020
Sono i Kansas City Chiefs a portare a casa la cinquantaquattresima edizione del Superbowl in programma la scorsa notte a Miami. Sotto di dieci punti nell'ultimo quarto contro gli Chiefs sono riusciti ad avere ragione dei San Francisco 49ers, trascinati dal quarterback Mahones e dal running back Williams, che con due touchdown ha consentito alla sua squadra di fissare il risultato sul 31-20 finale.
Un successo storico quello degli Chiefs, che tornano alla vittoria a cinquant'anni di distanza dall'ultima volta. A corredo del successo è arrivato l'omaggio via Twitter del presidente americano Donald Trump. Un plauso con gaffe visto che lo stesso ha confuso la città del Kansas con quella del Missouri, stato di provenienza degli Chiefs, con il tweet che è stato corretto subito dopo.