Top

Ma quale casa? Cr7 ha scelto Manchester anche per pagare meno tasse

Non solo le ambizioni, non solo il ritorno a casa, non solo l’assenza di stimoli alla Juve, la scelta di Cristiano Ronaldo è stata fatta anche per gli sgravi economici.

Ma quale casa? Cr7 ha scelto Manchester anche per pagare meno tasse

Globalsport

7 Settembre 2021 - 18.22


Preroll

Come riporta il Sole 24 ore, Cristiano Ronaldo alla Juventus pagava (solo) 100 mila euro su tutti i redditi provenienti dall’estero, ciò che proveniva dalle sue sponsorizzazioni milionarie.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il portoghese beneficiando della Flat Tax, poteva difatti permettersi una così misera spesa sui redditi esteri.

Middle placement Mobile

Grazie anche a questo aiuto la Vecchia Signora era riuscita a convincere l’ex asso del Real Madrid a trasferirsi a Torino.

Dynamic 1

Ma come già per l’appena citato passaggio dai Blancos ai bianconeri, anche per il recentissimo trasferimento dalla Juve al Manchester United le agevolazioni fiscali hanno avuto un peso rilevante ai fini della scelta.

Infatti, a Manchester Cr7 non dovrà pagare alcuna cifra sui proventi degli sponsor, grazie ad un bonus chiamato “Res non Dom”.

Dynamic 2

Coloro che vivono e lavorano in Inghilterra, ma che hanno la casa permanente in un altro paese sono esentati dalle tasse sui redditi esteri.

Già nella sua precedente esperienza con i Red Devils Ronaldo approfittò di questo incentivo e adesso potrà sfruttarlo nuovamente.

Dynamic 3

Altro che ritorno a casa, altro che scelta di amore verso la maglia, ancora una volta nel calcio sono i soldi a essere protagonisti.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage