Indagini sulla morte di Davide Astori: archiviata la posizione di un medico di Cagliari

Il professore Francesco Stagno era responsabile dell'Istituto di medicina dello sport di Cagliari. Ora il processo è a carico di Giorgio Galanti, ex direttore di medicina dello sport di Careggi

Davide Astori (foto di Storiedicalcio)

Davide Astori (foto di Storiedicalcio)

Globalsport 20 maggio 2020

Proseguono le indagini sulla morte di Davide Astori, il capitano della Fiorentina trovato senza vita il 4 marzo 2018 in un albergo a Udine.

Il "Corriere Fiorentino" oggi riporta che le accuse per il professor Francesco Stagno sono state archiviate.
Il calciatore morì per cardiomiopatia aritmogena biventricolare, Stagno era responsabile dell'Istituto di medicina dello sport di Cagliari dove il calciatore giocò tra il 2008 e il 2014. Secondo il gip del tribunale di Firenze, Angela Fantechi, Stagno prescrisse ad Astori l'esame da sforzo ma il referto sarebbe stato firmato da un altro medico.
Per la morte del capitano della Fiorentina è in corso, in rito abbreviato, il processo a carico di Giorgio Galanti, ex direttore di medicina dello sport di Careggi, che rilasciò il certificato agonistico nel 2016 e 2017, accusato di omicidio colposo.


Il gup del tribunale di Firenze, Angelo Antonio Pezzuti, ha disposto una perizia per stabilire le cause della morte di Astori, affidando l'incarico a un cardiologo e a un medico legale, entrambi di Torino. L'udienza per la discussione della perizia è stata fissata per l'1 ottobre 2020.