Top

100 volte Viola

La Fiorentina passa in Turchia e fa 100 vittorie nelle competizioni internazionali.

100 volte Viola

Redazione Modifica articolo

16 Marzo 2023 - 22.55


Preroll

di Lorenzo Nebbiai

OutStream Desktop
Top right Mobile

L’atmosfera al “4 Settembre” di Sivass non poteva che essere rovente per il ritorno dell’ottavo di finale di Conference League tra la squadra turca e la Fiorentina. Non ci si poteva aspettare di meno, d’altronde, da uno stadio che riecheggia uno degli avvenimenti chiave della storia della Turchia. Il 4 settembre 1920, i generali ottomani guidati da Mustafa Kemal si ritrovarono proprio a Sivass, nell’Anatolia centrale, per fondare il governo provvisorio turco, che guidasse i Rivoluzionari contro le forze occidentali.

Middle placement Mobile

Tornano ad oggi, i padroni di casa, inoltre, hanno regalato i biglietti rimasti invenduti, per aumentare ancora la spinta dei già caldissimi tifosi. I viola si sono presentati forti del vantaggio acquisito all’andata (terminata 1-0, con rete Antonín Barák) ma con grossi rimpianti per le molte occasioni fallite, che hanno, di fatto, lasciato questo ritorno aperto a ogni risultato. I turchi sono arrivati alla partita orfani di Max Gradel, leader tecnico della squadra e protagonista di una follia che gli è costata l’espulsione all’andata, quando a palla lontana ha cercato – col gomito – la testa di Martinez Quarta. Nonostante il momento buio che gli anatolici stanno passando in campionato, il Sivasspor rimane una squadra da non sottovalutare. La tecnica di Samu Sáiz (canterano del Real Madrid) e i movimenti della punta Caicedo possono essere molto pericolosi.

Dynamic 1

La Partita

Parte forte la Fiorentina che sembra non voler giocare a difendere il vantaggio dell’andata, ma la prima occasione pericolosa è dei padroni di casa. Dodo perde un pallone sanguinoso sulla trequarti su cui si avventa Caicedo, che calcia e per poco non trova la porta. Ancora Sivasspor pericoloso al minuto numero 8, con la conclusione di Yesilyurt che trova la risposta pronta di Terracciano, concludendosi in angolo. Viola che tengono il pallino del gioco a centrocampo ma non riescono mai a proporsi dalle parti di Vural in questi primi minuti, mentre i turchi attendono e se riescono a rubare palla in uscita alla squadra di Italiano si rendono pericolosi ripartendo velocemente. Il canovaccio rimane lo stesso per i primi venti minuti, con lo Sivassport che gioca a lanci lunghi facilmente neutralizzati dai centrali viola. Viola che però si dimostrano sempre imprecisi nelle scelte una volta arrivati nella trequarti di campo dei padroni di casa.

Dynamic 2

La prima conclusione della squadra di Italiano arriva al 21’. Dopo un recupero alto di Bonaventura, El Chino Martinez Quarta libera il destro da oltre 25 metri ma non inquadra la porta. Sivasspor che dal 30’ cerca di mettere la partita sul piano dell’agonismo ma sono bravi i viola a non abboccare. Al 33’ è bravo Nico Gonzalez a recuperare palla e calciare ma non ad angolare. Sul ribaltamento di fronte Yesilyurt riceve palla sulla trequarti, rientra sul suo piede forte e calcia sul secondo palo realizzando un gol bellissimo. E 1-0 Sivasspor. E 1-1 il risultato delle due partite, tutto da rifare per la Fiorentina.

La reazione degli ospiti è titubante e si fa attendere; i difensori del Sivass hanno buon gioco a controllare le iniziative dei viola. Al 43′ finalmente ecco la Fiorentina. Gonzalez combina con Bonaventura ed entra in area, riuscendo in allungo a mandare fuori tempo il portiere e a servire Cabral che a porta vuota insacca il pallone del pareggio. Accusa mentalmente il colpo il Sivasspor, che non riesce a reagire e al 2′ di recupero concede un brutto calcio d’angolo per un’incomprensione tra i difensori e il portiere. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 1-1, al gol di Yesilyurt risponde Arthur Cabral.

Dynamic 3

Riparte bene la Fiorentina nel secondo tempo. I giocatori viola aggrediscono molto alti lo sviluppo del gioco dei padroni di casa e riescono a impedire ai turchi di uscire con facilità. Come spesso è accaduto quest’anno però, la squadra di Italiano poi fatica a rendersi pericolosa se recupera il possesso di palla. Al 61′ su un calcio d’angolo battuto dalla sinistra del portiere svetta Milenkovic che indirizza verso il palo lontano e festeggia nel modo migliore le sue 200 presenze con la maglia della Fiorentina. Con questa rete i viola ribaltano la partita dopo lo svantaggio iniziale. Al 66′ Ikoné sfonda sulla fascia destra e mette un pallone al centro per Cabral. Vural riesce ad intervenire sul pallone ma se lo fa sfuggire con la sfera che rimbalza sorniona sulla linea prima di essere allontanata proprio dal portiere dei turchi in anticipo su Cabral.

È un Sivasspor a trazione anteriore quello che presenta Çalimbay, che toglie il terzino destro Paluli per Yatabarè, diventando il terzo attaccante dei turchi. Al 78′ le incomprensioni tra difesa e portiere del Sivasspor hanno la peggiore delle conseguenze. Goutas prova ad appoggiare al portiere ma lo fa malissimo e realizza l’autogol che porta il risultato su 1-3 per i viola. Al 80′ follia di Arslan: il capitano dei turchi subisce un fallo di Mandragora e reagisce con un calcio violento al petto del mediano viola e finisce anzitempo negli spogliatoi, condannando di fatto alla sconfitta i suoi. Al minuto 88 c’è gioia anche per Castrovilli, che raccoglie la sponda di kouame, si gira e dal limite dell’area calcia a giro sul secondo palo realizzando un gran gol che non viene evidentemente gradito dai tifosi di casa, alcuni dei quali invadono il campo e vengono accompagnati fuori dai commissari. Scintille ancora tra i giocatori in campo, con un confronto duro tra Yesilyurt e Milenkovic, con i due che vengono ammoniti.

Dynamic 4

La partita non ha più molto da raccontare, coi i viola che gestiscono senza problemi il triplo vantaggio e staccano il biglietto per i quarti. Le uniche note negative della serata viola sono il giallo ricevuto da Quarta che, diffidato, salterà la prossima partita e l’infortunio e Ranieri che esce dal campo zoppicando

Le Pagelle

Dynamic 5

Sivasspor: Vural 4; Paluli 5 (Yatabarè 5.5), Appindangoyé 5.5, Goutas 4, Çiftçi 5; Arslan 4, Cofie 5 (James 5), Charisis S.V. (14’ Ulvestad 5); Sáiz 4.5 (Emre Gokay 5.5), Caicedo 5.5 (Njie 5), Yesilyurt 6.5. All. Çalimbay 5

Fiorentina: Terracciano 6; Dodo 6.5, Milenkovic 7, Martinez Quarta 6 (Igor 6.5), Ranieri 7; Mandragora 7, Amrabat 6.5 (Bianco S.V.), Bonaventura 6 (Castrovilli 7.5); Ikoné 6.5, Cabral 7.5 (Kouame S.V.). Gonzàlez 7 (Saponara S.V.). All. Italiano 7

Il Tabellino

Sivasspor (4-3-3): Vural; Paluli (75’ Yatabarè), Appindangoyé, Goutas, Çiftçi; Arslan, Cofie (65’ James), Charisis (14’ Ulvestad); Sáiz (75’ Emre Gokay), Caicedo (65’ Njie), Yesilyurt. All. Çalimbay

Fiorentina (4-3-1-2): Terracciano; Dodo, Milenkovic, Martinez Quarta (65’ Igor), Ranieri; Mandragora, Amrabat (80’ Bianco), Bonaventura (80’ Castrovilli); Ikoné, Cabral (80’ Kouame). Gonzàlez (80’ Saponara). All. Italiano

Gol: 34’ Yesilyurt (S); 43’ Cabral (F); 61’ Milenkovic (F); 78’ OG Goutas (S); 88’ Castrovilli (F)

Ammoniti: 62’ Goutas (S); 64’ Quarta (F); 76’ Ulvestad (S); 90’ Yesilyurt (S); 90’ Milenkovic (F) Espulsi: 80’ Arslan (S)

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile