Passato, presente e futuro: tutti i precedenti di Milan-Manchester United

Come una volta, le due squadre tornano a giocarsi un posto importante in una competizione europea

Manchester United-Milan

Manchester United-Milan

Globalsport 18 marzo 2021
 
Profuma di passato, di un passato importante e glorioso ma anche di un futuro che può riconsegnare all'Europa due delle squadre più amate e vincenti della storia del calcio.
Dopo l'1-1 di Old Trafford tornano in campo Milan e Manchester United, per gli ultimi novanta minuti della super sfida degli ottavi di finale di Europa League.
Qualche importante recupero in entrambe le formazioni in vista della sfida di questa sera di San Siro, con fischio d'inizio fissato per le ore 21.00: i rossoneri hanno due risultati su tre a disposizione, salvo il pareggio con più di due reti segnate.
Se il Milan di Pioli vorrà tornare grande tanto passerà anche, soprattutto, da sfide di questo calibro.
Dopo la sconfitta di misura contro il Napoli di domenica, mister Pioli ritrova Zlatan Ibrahimovic, favorito su Ante Rebic per guidare l'attacco dei rossoneri dopo l'infortunio rimediato contro la Roma lo scorso 28 di febbraio.
Lo svedese, fresco di convocazione in nazionale, guiderà l'attacco con Calhanoglu alle sue spalle, e Krunic e Saelemakers spostati verso le fasce.
A centrocampo ballottaggio aperto tra Tonali e Meite per il ruolo al fianco di Kessie, con l'ex Torino leggermente in vantaggio sul classe 2000.
In difesa c'è Theo a sinistra, con Dalot preferito all'acciaccato Calabria, mentre i due centrali saranno Kjaer e Tomori, davanti a Donnarumma.
Nei Red Devils di Solskjaer c'è qualche assenza di rilievo da Cavani a Martial mentre sembrano quasi recuperati Pogba e Van De Beek che partiranno dalla panchina.
Il tecnico danese si affida ad Henderson in porta, con De Gea che torna anche lui da un infortunio e siederà in panchina, linea a quattro che vede Bailly out per infortunio, sostituito da Lindelof al fianco di Maguire, con Wan-Bissaka e Telles titolari sulle fasce.
In mezzo Mc Tominay e Matic formano la cerniera centrale, con Bruno Fernandes sulla trequarti insieme agli esterni James e Greenwood e con Marcus Rashford unica punta.
Appuntamento ore 21:00 a San Siro, perchè notti così sanno di un passato glorioso ma non possono che essere un presente ed un futuro pronto ad essere riscritto.