L'Italia perde con Inghilterra, Mancini deluso: "Meritavamo un altro gol" | Globalsport
Top

L'Italia perde con Inghilterra, Mancini deluso: "Meritavamo un altro gol"

Nonostante l’inferiorità numerica degli inglesi nell’ultimo quarto d’ora, i campioni d’Europa non riescono a recuperare il doppio svantaggio iniziale, per effetto di un primo tempo disastroso.

L'Italia perde con Inghilterra, Mancini deluso:  "Meritavamo un altro gol"
Preroll

Redazione Modifica articolo

23 Marzo 2023 - 23.40


ATF

di Alessandro Manca

Dopo la clamorosa mancata qualificazione ai Mondiali, l’Italia – supportata dal calore dai quasi 50 mila presenti a Napoli – è stata chiamata a difendere il titolo di Campione Europeo, in una partita, contro l’Inghilterra (a sua volta vicecampione d’Europa), valevole per la prima giornata di qualificazione agli Europei 2024.
Gli azzurri si sono presentati all’incontro, per la prima volta dal 1994 ad oggi, senza nessun giocatore tesserato nella Juve, squadra che ha fornito più giocatori alla Nazionale per ampio distacco (144 i tesserati contro i 108 dell’Inter, seconda in questa speciale classifica).

Roberto Mancini deluso

«Sapevamo che la partita fosse difficile. Abbiamo subito due gol su due corner. Il secondo tempo abbiamo dominato e avremmo dovuto cercare di fare almeno il pareggio. Ci dispiace ma la strada è lunga». Così il ct azzurro Roberto Mancini commenta la sconfitte per 2-1 contro l’Inghilterra nel match d’esordio delle qualificazioni a Euro 2024.

«Nella ripresa abbiamo iniziato a pressare meglio, cosa che nel primo tempo non facevamo bene. Il secondo tempo ho visto una grande Nazionale e questo fa ben sperare –aggiunge Mancini a Rai Sport-. Nel secondo tempo avremmo meritato un altro gol, abbiamo iniziato in salita speriamo vada in discesa».

Il ct commenta poi la prova di Mateo Retegui, in gol al debutto in maglia azzurra. «E’ stato tre giorni con noi e ha bisogno di conoscere i compagni e il calcio italiano. Ha avuto un po’ di difficoltà perché i difensori inglesi fisicamente sono forti l’hanno limitato. Ha bisogno di un po’ di tempo».

La partita

Primo tempo dominato dai Three Lions.
L’Inghilterra, nel giro di soli 15 minuti, ha avuto ben tre occasioni e, proprio quest’ultima l’ha portata in vantaggio, grazie a Rice che si è avventato su un rimpallo all’interno dell’area dopo un calcio d’angolo. L’Italia ha prova a reagire ma è sembrata troppo scialba; dal suo canto, la squadra allenata da Southgate è andata vicinissima al raddoppio al 32’, con un tiro da fuori area da parte di Philips che ha sfiorato il palo. L’Italia è riescita, al 40′, ad entrare in area di rigore ma il cross di Spinazzola è stato calibrato male e finisce di molto a lato. Al termine del primo tempo, un braccio largo di Di Lorenzo ha concesso il rigore (non dopo il solito controllo del Var) all’Inghilterra. Dal dischetto si presenta Harry Kane, che ha spiazzato il portiere, portando la propria squadra sul 2 a 0 e diventando il miglior marcatore nella storia della nazionale inglese, con la rete numero 54, superando Wayne Rooney ritiratosi a quota 53 gol.

Nel secondo tempo il copione è completamente diverso.
Gli undici allenati da Mancini hanno aumentato i giri e, al 56’, hanno trovato il gol di Retegui (al debutto assoluto) che dopo un gran assist di Pellegrini, si è trovato a tu per tu col portiere, accorciando le distanze. Questo gol ha dato fiducia agli azzurri, che hanno cercato di schiacciare gli ospiti nella propria metà campo, senza però mai arrivare di nuovo al tiro in porta.


Il momento cruciale è arrivato al 79’, con la doppia espulsione ai danni di Shaw, costringendo Southgate a coprirsi maggiormente, permettendo all’Italia di pressare ancora di più gli inglesi, dando origine ad un vero e proprio assedio. Tuttavia, non hanno ottenuto i risultati sperati e, nonostante i 5’ di recupero e la superiorità numerica, l’Italia ha stasera incassato la sua prima sconfitta ai danni dell’Inghilterra a distanza di 52 anni dall’ultima volta. Un inizio di europeo cominciato nel peggiore dei modi.

Pagelle

ITALIA (4-3-3): 

  • Donnarumma 5
  • Di Lorenzo 5
  • Acerbi 5,5
  • Toloi 5,5
  • Spinazzola 6
  • Barella 6 (Cristante dal 62 5,5’)
  • Jorginho 5 (Tonali dal 69’5,5)
  • Verratti 6 (Scamacca dal 87’ S.V)
  • Berardi 6 (Politano dal 62’ 6)
  • Retegui 6,5
  • Pellegrini 6,5 (Gnonto dal 69’, 6)
  • Ct. Mancini 5,5

INGHILTERRA (4-3-3):

  • Pickford 6
  • Walker 6
  • Maguire 6
  • Stones 5,5
  • Shaw 6
  • Phillips 6
  • Rice 6,5
  • Bellingham 6,5 (Gallagher dal 85’ S.V)
  • Saka 6
  • Kane 7
  • Grealish 6 (Phoden dal 69’S.V e Trippier dal 81’ S.V)
  • Ct. Southgate 6,5

Tabellino

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Acerbi, Toloi, Spinazzola; Barella (Cristante dal 62’), Jorginho (Tonali dal 69’), Verratti (Scamacca dal 87’); Berardi (Politano dal 62’), Retegui, Pellegrini (Gnonto dal 69’). Ct. Mancini

Inghilterra (4-3-3): Pickford; Walker, Maguire, Stones, Shaw; Phillips, Rice, Bellingham (Gallagher dal 85’); Saka, Kane, Grealish (Phoden dal 69’ e Trippier dal 81’). Ct. Southgate

Marcatori: Rice (ING), Harry Kane (ING) 44’, Retegui (ITA) 56’

Ammoniti: Rice (ING) 29’, Maguire (ING) 57’, Jorginho (ITA) 62’, Walker (ING) 70’, Shaw (ING) 78’, Shaw (ING) 79’, Acerbi (ITA) 90+1’

Espulsi: Shaw (ING) 79’

Arbitro: Jovanovic

Native

Articoli correlati