Donnarumma non firma il rinnovo: si profila un nuovo giallo in casa rossonera?

Nonostante il ritocco dell’ingaggio, il portiere rossonero e della Nazionale non si è ancora espresso circa la proposta del Milan che, per evitare imprevisti, ha già iniziato a guardarsi intorno.

Gigio Donnarumma

Gigio Donnarumma

Globalsport 24 marzo 2021
Quelle cose che non ti aspetti.
Dopo una stagione complessivamente al di sopra delle aspettative, in casa Milan si apre all’improvviso un nuovo scenario che ha come protagonista Gigio Donnarumma: il portiere, infatti, non si è ancora espresso in merito alla proposta dei rossoneri di un rinnovo del contratto a 7 milioni di euro stagionali.
Nonostante il ritocco dell’ingaggio, il più promettente portiere italiano, stella rossonera e della Nazionale maggiore, non ha ancora firmato, con l’agente Mino Raiola che non demorde convinto che il valore di Gigio si aggiri almeno intorno ai 10-11 milioni.
Il Milan, tuttavia, si è dimostrato disposto alla trattativa proprio per non privarsi di uno dei suoi talenti più importanti il quale, anche in prospettiva futura, ha tutte le carte in regola per diventare non solo una bandiera della società ma anche di crescere ulteriormente.
Visti i presupposti, potremmo esclamare che si tratterà di uno dei nuovi tormentoni che infiammerà l'estate; nonostante il momento delicato che sta attraversando a livello societario, il Milan ha dimostrato tutta la sua buona volontà nel proporre un aumento di ingaggio, consapevole del valore di Donnarumma e dell’importanza di corrispondergli uno stipendio adeguato, ma se le cose non dovessero sbloccarsi la società non avrebbe alcuna intenzione di restare a guardare.
Tra le papabili alternative figura il nome del nazionale francese Mike Maignan, portiere del Lilla e di scuola Psg: proprio a Parigi è cresciuto vicino a Ibrahimovic, ha solo 25 anni e in patria è una promessa (il suo valore si aggira intorno ai 13 milioni circa, con un contratto in scadenza nel 2022).
Per quanto riguarda le piste "italiane", invece, ci sono Juan Musso, nazionale argentino oggi all'Udinese, quasi coetaneo di Maignan (26 anni) con cui si potrebbe aprire la trattativa per l'estate, e Pierluigi Gollini, estremo dell'Atalanta e nel giro della nazionale italiana, cresciuto moltissimo nelle ultime stagioni sotto la sapiente guida di Gasperini.