Garcia perde il derby e la Lazio sbanca a Marsiglia: 1-3

Le bellicose dichiarazioni dell'ex allenatore della Roma non hanno portato fortuna: la squadra di Inzaghi domina e avrebbe anche potuto segnare di più

La Lazio ha vinto a Marsiglia

La Lazio ha vinto a Marsiglia

Globalsport 25 ottobre 2018

Vittoria importantissima della Lazio iN Europa League. La formazione biancoceleste sbanca il Velodrome di Marsiglia 3-1 e mette una seria ipoteca sul passaggio del turno che raggiungerebbe aritmeticamente in caso di un altro successo considerando i 6 punti in classifica ed il +5 proprio sui francesi Apre le marcature subito un colpo di testa di Wallace, poi dopo un`ora di gioco il raddoppio di Caicedo. Nel finale Payet riaccende le speranze dell`OM, ma Marusic chiude i giochi.
Nel gruppo H Eintracht Francoforte a 9 punti, Lazio 6, Marsiglia e Apollon 1.


Marsiglia-Lazio 1-3 (0-1).


Marsiglia (4-3-2-1): Mandanda, Sakai, Rami, Kamara, Amavi (35' st Sarr), Luiz Gustavo, Strootman, Sanson (21' st Njie), Payet, Ocampos, Mitroglou (21' st Germain). (16 Pele', 15 Caleta-Car, 27 Lopez, 7 Radonjic). All.: Garcia.
Lazio (3-5-2): Strakosha, Wallace, Acerbi, Radu, Caceres, Parolo, Leiva (3' st Marusic), Milinkovic, Lulic (17' st Berisha), Caicedo (29' st Cataldi), Immobile. (24 Proto, 15 Bastos, 3 Luiz Felipe, 9 A.Rossi). All.: S.Inzaghi. Arbitro: Manzano (Spagna).
Reti: nel pt 10' Wallace; nel st 14' Caicedo, 41' Payet, 44' Marusic. Angoli: 8-2 per il Marsiglia. Recupero: 1' e 4'. Ammoniti: Radu, Lulic, Sakai, Strootman, Parolo per gioco falloso; Payet per proteste.


** I GOL - 10' pt: Wallace salta altissimo sul pallone spiovente da calcio d'angolo e di testa anticipa sia Mandanda che Rami. - 14' st: contropiede fulmineo della Lazio avviato da Lulic. Palla a Immobile che verticalizza per Caicedo. Il sinistro dell'ecuadoriano si infila nell'angolo basso alla destra di Mandanda. - 41' st: la bella punizione calciata da Payet scavalca la barriera e batte Strakosha, riaprendo la partita. - 44' st: Marusic sfida nel dribbling Kamara e lo supera con un preciso tiro a giro che lascia impietrito Mandanda e riporta la Lazio avanti di due reti.