La Federazione Italiana Sport Invernali prenota lo Stelvio per gli allenamenti delle nazionali azzurre

Le nazionali di sci alpino, snowboard e fondo si alleneranno dall’1 al 30 giugno prossimi sul ghiaccio grazie all’intesa tra la Fisi e lo Stelvio

Flavio Roda

Flavio Roda

Globalsport 7 maggio 2020

Flavio Roda ha oggi motivato l'innovativa intesa tra Fisi e Stelvio. L'accordo stabilisce che la Fisi abbia l'esclusiva di alloggio all'Hotel Livrio dal 1 al 30 giugno 2020 e che gli impianti di risalita siano aperti, almeno nella prima fase, solo per gli atleti delle Nazionali federali.


"La Federazione Italiana Sport Invernali è impegnata nel cercare di porre le migliori condizioni perché i propri atleti possano svolgere, appena le normative lo consentiranno, una certa quantità di lavoro sulla neve e, in quest'ottica, ho voluto stipulare un accordo con lo Stelvio".


Si parla di 90 posti letto gestiti nel completo rispetto delle normative contro la diffusione del Covid-19 e che daranno la possibilità agli atleti dello sci alpino, dello snowboard e del fondo di svolgere il lavoro sul ghiaccio.


Le priorità per quanto riguardo l’utilizzo delle strutture sarà data alle nazionali maggiori impegnate con la Coppa del mondo e poi sulla base delle disponibilità, da parte dello Stelvio, si vedrà se potrà esserci spazio anche per quelle giovanili.


"E' un periodo di grande incertezza e non sappiamo ancora se riusciremo ad effettuare la trasferta in Sud America. Per cui ho ritenuto opportuno realizzare questa operazione, grazie alla disponibilità delle strutture del ghiacciaio italiano, per consentire alle squadre di poter programmare in sicurezza la prima parte dell'attività estiva".