Top

Promes, ex Ajax ora Spartak Mosca, arrestato per tentato omicidio: l'olandese sarà processato

L'ala ex, tra le altre, del Siviglia, è indagato dalla procura olandese per un fatto risalente a Luglio 2020 quando sembra abbia accoltellato un parente ad una festa

Promes, ex Ajax ora Spartak Mosca, arrestato per tentato omicidio: l'olandese sarà processato

Globalsport

19 Novembre 2021 - 03.03


Preroll

Quincy Promes, ala olandese con origini del Suriname del 1992, giovanili tra Ajax e Twente, in cui ha militato tanto da tagliare il traguardo delle 50 presenze con la Nazionale Oranje, rischia fino a tre anni e mezzo di carcere per tentato omicidio colposo, riferisce il “Telegraaf”.
Il giocatore è stato arrestato nel Dicembre 2020 e posto in custodia cautelare (prima di essere rilasciato pochi giorno dopo), perché accusato di aver accoltellato un membro della propria famiglia a fine Luglio, mentre stava dando una festa ad Abcoude, zona a sud della capitale Amsterdam; l’attaccante ha sempre negato qualsiasi coinvolgimento ma questa accusa potrebbe costargli dai 24 ai 42 mesi di prigione.

OutStream Desktop
Top right Mobile

L’attuale squadra dell’olandese, la russa Spartak Mosca, per cui in stagione ha segnato già 5 reti in 13 presenze tra campionato ed Europa League (è nel girone del Napoli)
ha assicurato che Promes è “pienamente concentrato sulle prossime partite”, tra cui proprio quella di Mercoledì quando una delle squadre della capitale affronterà in Europa League il Napoli.
La notizia del tentato omicidio da parte del giocatore risale a pochi giorni dopo l’eliminazione dalla scorsa Champions ai gironi da parte dell’Ajax per mano dell’Atalanta quando l’olandese fu arrestato con l’accusa di aver aggredito con un coltello un membro della propria famiglia l’estate precedente.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage