Ronaldo parla del sexgate: ho la coscienza pulita, la verità verrà a galla

L'asso della Juventus cambia strategia e rilasciata a France Football un'intervista dal titolo "La confessione"

Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo

Redazione 30 ottobre 2018

Lui è sotto i riflettori per una storia controversa ma ha deciso di passare al contrattacco per ribadire la sua innocenza: «Ho la coscienza pulita». Questo dice Cristiano Ronaldo in merito alle accuse di stupro mosse nei suoi confronti ormai diverse settimane fa. L’americana Kathryn Mayorga ha accusato il calciatore di averla costretta a fare sesso con lui a Las Vegas nel 2009. Il portoghese ha confermato di aver avuto rapporti con la donna, sottolineando però che questi erano consenzienti da ambo le parti.


In un'intervista rilasciata a "France Football" - dal titolo "La confessione" - Ronaldo ha dichiarato che le gravi accuse hanno stravolto la sua vita privata. «Certo, questa storia influenza la mia vita. Ho una compagna, quattro figli, una madre anziana, delle sorelle, un fratello, una famiglia a cui sono molto legato. Per non parlare della mia reputazione, che è esemplare. Per i miei compagni di squadra, la mia famiglia e i fan che mi supportano, questa storia non è una sciocchezza».


Il 33enne ha detto di aver spiegato tutto alla sua fidanzata. Suo figlio Cristiano Junior è invece ancora troppo piccolo per capire la situazione. È difficile per sua madre e le sue sorelle, «sono spaventate e molto arrabbiate allo stesso tempo. È la prima volta che le vedo in questa condizione».


Il giocatore della Juventus è convinto che questa storia danneggi la sua reputazione. «Immagina cosa significhi essere qualcuno del quale si dice che sia uno stupratore! So chi sono e cosa ho fatto. La verità verrà alla luce un giorno».