Top

De Paul-Atletico Madrid è quasi fatta: la squadra di Simeone disposta a spendere quasi 40 milioni di euro

Nonostante i rumors persistenti che hanno dato il numero 10 dell'Udinese vicino alla Juventus prima e al Milan poi, la squadra campione della Liga sembra abbia messo le mani sul talento argentino

De Paul-Atletico Madrid è quasi fatta: la squadra di Simeone disposta a spendere quasi 40 milioni di euro

Globalsport

16 Giugno 2021 - 21.16


Preroll

Rodrigo de Paul, classe 1994 da Sarandi, è pronto al ritorno in Liga dopo averla lasciata nel 2016 a seguito del deludente biennio a Valencia dopo due anni positivi al Racing in Argentina: dopo 5 anni in Friuli in cui è diventato un altro tipo di giocatore rispetto a quello in età giovanile ed essere diventato il capitano della squadra, il numero 10 è pronto a spiccare il volo e riprovare il salto nel “calcio che conta” con la squadra che ha vinto l’ultima Liga.
De Paul all'Atletico Madrid, accordo trovato | Udinese Blog
Dopo 34 goal e 36 assist in 184 partite il numero 7 della Nazionale argentina è prossimo a lasciare l’Italia per 35 milioni di euro più bonus che possono far arrivare il costo toale a 38 per un contratto da 3.5 milioni per 5 anni per un costo totale non così elevato che rende il sempre più probabile ritormo in Spagna dell’argentino uno scippo prima di tutto alle italiane con Juventus e Milan che hanno sedotto e oramai abbandonato la pista che portava al fantasista.
Nel corso degli anni in Italia l’argentino è cambiato fisicamente e tecnicamente: venuto in Italia nel 2016 dopo che l’Udinese ne acquisisce la proprietà del cartellino per 3 milioni di euro con la nomea di fantasista di talento ma gracilineo, negli anni si è irrobustito anche per le esigenze del rolo, cambiato da fantasista a mezzala fino ad arrivare ad un tuttocampista che è bravo nel difendere e nel far ripartire l’azione, con doti da regista dovute ad un piede molto educato.
Arrivato a 20 anni in Europa dopo un biennio positivo al Racing Club de Avellanda dove era uscito anche Luciano Vietto, al Valencia delude un po’ le aspettative anche per un modulo, il 4-4-2 con lui spostato sulla fascia, che poco rispondeva alle caratteristiche del giocatore, con soli 2 goal segnati in 44 presenze, prima del ritorno a casa in prestito da Febbraio a Giugno 2016.
De Paul è definitivamente pronto per una big | Riserva Di Lusso
Quell’estate l’Udinese decide di puntarci e comincia la crescita esponenziale con 5 goal segnati nella prima stagione in 35 presenze, 4 in 39 nella stagone successiva e poi dalla stagione 2018-2019 la consacrazione con 9, 7 e 9 reti segnate in 37, 35 e 35 partite: qualità e quantità, abilità affinate e create proprio durante il proprio percorso in Italia. 
Con il Milan impegnato nel rinnovo del proprio numero 10 Calhanoglu con il turco vicino proprio agli spagnoli campioni di Liga e ora propenso a rimanere a Milano e la Juventus alle prese con i cambiamenti societari e d’allenatore, è Simeone ad approfittare di una grande occasione con l’incognita legata a tutti i giocatori di talento e fantasia che optano per la destinazione colchonero: come si adeguerà il giocatore ai dettami di Simeone per il quale la corsa, la forza, la voglia, sono anche più importanti della fantasia e della tecnica?
Argentina's Rodrigo de Paul: 'Messi surprised me. He enjoys a song, cards'  | Argentina | The Guardian
Rodrigo avrebbe fatto certamente più comodo al Milan al centro della trequarti o alla Juventus in mezzo al campo ma sarà il 4-4-2 o 3-5-2 dell’Atletico ad ospitare le qualità dell’argentino, a dimostrazione che la squadra di Simeone non si voglia adagiare sugli allori dopo il campionato vinto e non voglia trovarsi impreparata qualora le sirene di mercato sempre più rumorose che riguardano Saul divenissero vere e proprie offerte, con Juventus, Bayern Monaco e Manchester City ben attente.
La firma è data per la prossima settimana dato l’impegno con la Nazionale dell’argentino oramai quasi ex Udinese con il dirigente friuliano Andrea Carnevale che ha di fatto ufficializzato l’affare:”Sono dispiaciuto che vada via, trovare un altro come lui non sarà facile ma merita di giocare la Champions League dopo 4 anni in cui ha messo in mostra le sue quealità e la sua fisicità”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile