Top

Juve, Capello: "Vlahovic top, Morata alla Mandzukic". Il derby si decide sulle fasce

L'ex tecnico di Juventus e Milan vede la squadra bianconera pronta a puntare la Champions. Inter-Milan, duello decisivo sulle corsie esterne

Juve, Capello: "Vlahovic top, Morata alla Mandzukic". Il derby si decide sulle fasce
Fabio Capello

Redazione Modifica articolo

4 Febbraio 2022 - 21.16


Preroll

Fabio Capello ha fatto il punto sul campionato italiano alla ripresa delle ostilità dopo la sosta. La Juventus ripartirà da Vlahovic per tentare di agganciare il posto in Champions: “Entri in un posto diverso, con compagni che non conosci. C’è l’emozione, magari la pressione è maggiore. Ora devi entrare in punta di piedi ha precisato Capello su TMWRadio ma quando c’è grande qualità come vedo in Vlahovic, questa che fa la differenza. Alla Fiorentina era il numero uno, oggi si confronta con altri giocatori veri. Il serbo come Ibra quando arrivò nella mia Juve? Vlahovic è un giocatore fatto, all’epoca Ibra era una scommessa e davanti aveva giocatori con Trezeguet e Del Piero”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Dybala, Vlahovic e Morata potranno giocare insieme, con lo spagnolo alla Mandzukic

Middle placement Mobile

Allegri sarà chiamato a trovare nuove soluzioni tattiche, e potrebbe riuscire a far convivere il trio Dybala-Vlahovic-Morata: “Dipende dalle condizioni di Dybala e Morata – ha aggiunto Capello – secondo me potrebbe far giocare Morata largo alla Mandzukic a sinistra, con Dybala sulla destra. Può essere questo il nuovo modulo che ha in testa. Morata è uno generoso, che corre, ha qualità”. La squadra di Allegri dovrà partire subito forte per cercare di sorpassare le concorrenti: “Per la Juve la squadra più difficile da prendere è il Napoli, che lotterà per lo scudetto. Rimangono Atalanta e Milan, coi rossoneri che hanno perso solidità a causa degli infortuni in difesa”.

Dynamic 1

Il derby di Milano si deciderà sulle fasce

Il derby della Madonnina si avvicina, e Capello inquadra la partita: “Nel Milan credo che giocheranno Kessié, Bennacer e Tonali. Kessiè può dare forza a centrocampo, può essere una barriera importante per aiutare una difesa in affanno. Kessié deve fare quello che ha sempre fatto, con la licenza di attaccare di più rispetto agli altri. I duelli che faranno la differenza? Quelli sulle fasce, con Perisic e Barella per i nerazzurri; mentre il Milan può sfruttare la sua velocità sulla sinistra”.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile