Messi sulla clausola da 700 milioni: “non è applicabile”

Il padre di Messi ribadisce: “non so quale contratto abbiano letto”

Jorge Messi e Lionel Messi

Jorge Messi e Lionel Messi

Globalsport 4 settembre 2020

Sono ore di sgomento per Leo Messi ma soprattutto per tutto quello che ruota attorno alla vicenda che lo sta vedendo protagonista da qualche tempo a questa parte.

Negli ultimi giorni si è parlato a lungo della clausola rescissoria da 700 milioni di euro che la pulce dovrebbe pagare in caso di rescissione con il Barcellona.
Proprio ieri sembrava essere giunto il passo indietro del n.10 blaugrana, che aveva lasciato speranze a tutti quei tifosi del club spagnolo che lo vorrebbero veder vestire, per almeno un’altra stagione, la maglia del Barca.
Ma oggi, Jorge Messi, il padre dell’attaccante argentino ha voluto chiarire così la situazione: "Non sappiamo quale contratto abbiano analizzato e quali siano le basi sulle quali concludano che il suddetto avrebbe una "clausola di rescissione applicabile nel caso in cui il giocatore dovesse decidere di esercitare la clausola unilaterale per liberarsi, con effetto a partire dal termine della stagione 2019/2020".
Parole che non lasciano presagire una veloce conclusione della vicenda, ma nel frattempo si aprono diverse ipotesi di mercato a dir poco suggestive.