Top

Hamilton e la Mercedes dominano a Portimao, secondo Verstappen. Male le Ferrari

Il pilota britannico conquista la vittoria e allunga nel mondiale, ma il dualismo col campioncino della Red Bull proseguirà. Bottas completa il podio, le Ferrari 6a e 11a

Hamilton e la Mercedes dominano a Portimao, secondo Verstappen. Male le Ferrari

Globalsport Modifica articolo

2 Maggio 2021 - 20.46


Preroll

Lewis Hamilton e la Mercedes dominano il Gran Premio in Portogallo.

OutStream Desktop
Top right Mobile

In questo fine settimana a Portimao non c’è stata storia, né in qualifica né in gara. Trionfo completo quello della Mercedes, che porta a casa anche il punto del giro veloce con Valtteri Bottas, terzo dietro a Verstappen che comunque si consola coi punti del secondo posto.

Middle placement Mobile

Ha perso una battaglia Max, ma la guerra è ancora molto lunga.

Dynamic 1

La Ferrari? Non benissimo. L’obiettivo era quello di farsi trovare subito dietro ai primi, ma lì si è fatto trovare il solito e sempre più brillante Lando Norris con la McLaren.

Per Charles Leclerc un sesto posto che va accettato, ma si sapeva: è una stagione in cui bisogna lottare e lavorare.

Dynamic 2

Per Carlos Sainz 11° posto (e una bella partenza con sorpasso a Sergio Perez) appena fuori dalla zona punti davanti all’Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi, tamponato al via da Kimi Raikkonen che ci ha rimesso l’ala anteriore e la gara.

È stato l’incidente che ha causato l’ingresso dell’unica Safety Car della gara. Quella che ha consentito a Verstappen di piazzare la zampata: alla ripartenza del 7° giro, infatti, Bottas è schizzato via sorprendendo Hamilton, che è stato risucchiato da Max che lo ha infilato all’esterno. Si pensava che Verstappen potesse attaccare Bottas, ma oggi la RB16B non aveva visivamente il passo per fare il vuoto.

Dynamic 3

E dopo pochi giri una sbavatura ha consentito a Hamilton di tornare all’attacco e riprendersi il secondo posto. Era l’11° giro e le speranze di vittoria di Verstappen si sono sostanzialmente chiuse qui.

Da quel momento è iniziata una gara di gestione gomme, con le Mercedes e la Red Bull a gestire le medie in attesa della sosta. Che ha cambiato però solo le sorti del secondo gradino del podio: quando Bottas ha infatti effettuato la sosta il giro dopo a Verstappen, è rientrato in pista ma non ha potuto fare niente per respingere l’assalto del rivale.

Dynamic 4

Dietro di loro, invece, da sottolineare la gara di Lando Norris, capace di prendere un quinto posto dietro a Perez che è il primo degli altri. Ottima risalita anche dell’Alpine, che ha piazzato Esteban Ocon e Fernando Alonso al 7° e 8° posto in zona punti davanti alla McLaren di Ricciardo e all’Alpha Tauri di Pierre Gasly.

Decisamente bocciata l’Aston Martin di Sebastian Vettel e Lance Stroll, solo 13° e 14°. Per Mick Schumacher 17° posto con la Haas.

Dynamic 5
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile