Marc Marquez: "Quando torneremo alla vita normale vorrei correre in moto"

Il motociclista, in una intervista a Sky Sport, ha parlato sui problemi che ha avuto ultimamente alla spalla e alla possibilità di correre per il Mondiale MotoGP 2020

Marc Marquez (Instagram)

Marc Marquez (Instagram)

Globalsport 23 aprile 2020

“Quando torneremo alla vita normale, vorrei correre in moto, la condizione fisica della mia spalla sta migliorando”. Sono le parole di Marc Marquez, sei volte campione della moto GP.


Il campione della Honda ha parlato delle sue condizioni fisiche alla spalla: “Nell’operazione o in riabilitazione ho avuto un infortunio e il muscolo attorno alla spalla era atrofizzato, ma negli ultimi giorni prima del coronavirus, avevo già ricominciato a fare motocross e mi sentivo meglio”.


Riguardo al Mondiale MotoGP 2020 Marquez ha dichiarato: “Se avremo una stagione breve sarà complicato perché bisognerà prendersi dei rischi, non potendo saltare delle gare perché non ci sarà tempo per recuperare i punti, ma onestamente non ci penso”. “Quando avremo un calendario farò le mie strategie”.


In questi giorni di quarantena Marc sta insieme al fratello Alex a Cervera. “Dopo tre settimane c’è stato un momento di crisi, volevamo uscire, ma è il momento di essere responsabili”. Marquez ha contribuito alla raccolta fondi in favore della Croce Rossa spagnola ideata da Rafael Nadal e Pau Gasol. Inoltre, per la sua città natale Lleida, ha fatto una donazione materiale all’ospedale donando mascherine e indumenti protettivi.


Durante una diretta Instagram ha detto che segue il calcio e il tennis e che gli piacerebbe invitare a cena Nadal e Messi, per formare un trio niente male.