Il dolore di Marchisio per la morte di Seid Visin: "Facciamo schifo, il paese ha fallito"

L'ex calciatore della Juve, da sempre sensibile sui temi dei diritti civili, commenta la terribile storia di razzismo

Claudio Marchisio

Claudio Marchisio

globalist 5 giugno 2021

Una presa di posizione che proviene dal mondo dello sport, spesso poco attivo per quanto riguarda i temi civili o sociali.

Per la morte di Seid Visin, che ha ceduto agli sguardi razzisti di questo paese, ha parlato Claudio Marchisio, ex calciatore della Juventus e sempre pronto a prendere una posizione per i temi più rilevanti del paese.

"Siamo il Paese dell'integrazione quando sei un giovane talento o quando segni il gol decisivo in una partita importante, ma che si rifiuta di essere servito al ristorante da un ragazzo di colore. Siamo il Paese dell'integrazione quando l'atleta vince la medaglia alle Olimpiadi. Siamo il Paese dell'integrazione che cerca improbabili origini italiane quando l'attrice che ci fa emozionare vince il Premio Oscar, ma che quando in classe con i propri figli ci sono dei ragazzi di colore storce il naso. Io non posso neanche immaginare cosa abbia provato Seid Visin, ma sono certo che un Paese che spinge un giovane ragazzo a fare un gesto così estremo è un Paese che ha fallito. Pensateci quando fate le vostre battute da imbecilli, quando fate discorsi stupidi e cinici sui gommoni e sul colore della pelle, soprattutto sui social network. Facciamo un po' schifo. Tutti. Di centro, di destra, di sinistra", ha commentato così su Instagram.