All'Inter la coppa Italia nel segno di Lautaro: le pagelle | Globalsport
Top

All'Inter la coppa Italia nel segno di Lautaro: le pagelle

Gli uomini di Inzaghi conquistano la nona Coppa Italia nella sua storia, ribaltando il gol iniziale di Nico Gonzalez, grazie ad uno strepitoso Lautaro Martinez che, con la doppietta odierna, tocca quota 101 gol con la maglia nerazzurra.

Lautaro
Preroll

Redazione Modifica articolo

24 Maggio 2023 - 23.46


ATF

di Alessandro Manca

Dopo il gol a freddo della Fiorentina con una difesa ballerina e un Nico Gonzalez che non perdona, e anche un paio di occasioni sprecate, la squadra di Inzaghi sale in cattedra e in una mezz’ora ribalta il risultato grazie ad uno strepitoso di Lautaro Martinez. Nel secondo tempo soffre molto ma si salva. Secondo trofeo stagionale per i nerazzurri di Milano, dopo la Supercoppa Italiana conquistata ai danni dei cugini rossoneri.

Handanovic 6: prestazione odierna a fasi alterne. Non colpevole in occasione del gol, ma ad un quarto d’ora dal termine rischia di causare la rete del pareggio con la sua insicurezza, per poi salvare un tiro a botta sicura nell’azione successiva. A fine partite rischia di causare il 2 a 2 per un’uscita a vuoto.

Darmian 5,5: subisce un tunnel in occasione del gol, non il migliore Darmian della stagione

Acerbi 6: molto bello il duello con Cabral. Fa ripartire la squadra in occasione del gol del 2 a 1.

Bastoni 5,5: fa molta fatica per tutta la partita. Dopo la sua ammonizione viene sostituita. Dal 57′ De Vrij 6: prestazione senza infamia e né lode.

Dumfries 5,5: ormai sembra il fantasma di ciò che era l’anno scorso. Fin troppo innocuo in fase offensiva, dove i suoi dribbling si contano sulle dita di una mano.

Barella 7: ennesima grande prestazione del giovane centrocampista sardo. Fa un po’ fatica all’inizio, sin quando non mette piede sull’acceleratore ed entra in partita, confezionando un bellissimo assist per l’altrettanto bellissimo gol di Lautaro Martinez

Brozovic 6,5: ottima la sua prestazione, sia in fase difensiva che in quella offensiva.

Calhanoglu 7: grande prova dell’ex Milan. E’ sempre presente, viene sostituito con molto disappunto a dieci minuti dal termine. Dal 83’ Gagliardini S.V

Di Marco 5,5: si perde Nico Gonzalez sul gol dell’uno a zero e perde quasi tutti i duelli con Dodò. Dal 68’ Gosens 6: fa il suo compitino, niente di più.

Dzeko 6: gioca una buona partita di sponda ma si divora un rigore in movimento quando la partita era ancora sull’uno a zero per i viola.  Dal 57’ Lukaku 6: si fa vedere in un paio di occasioni e sfiora il gol entrambe le volte.

Lautaro 8: un animale da gol, nel primo tempo si fa sempre trovare pronto e segna due gol, di cui il secondo di mezza rovesciata. Con le reti di stasera è arrivato a quota 101 gol segnati con la maglia nerazzurra. Un mostro. MVP. Dal 83’ Correa S.V

Inzaghi 6,5: si conferma il Re di coppe, con il 4° trofeo nazionale in soli due anni. La sua squadra oggi gioca molto meglio nel primo tempo, ma nel secondo tempo conferma di saper soffrire. E chissà se questa capacità potrà essere utile a Budapest…

Native

Articoli correlati