Top

Allegri a un passo dal Real Madrid: "Avevo già firmato, poi ho scelto la Juventus"

Il tecnico bianconero ha confessato di esser stato vicino al trasferimento in Spagna, ma la chiamata di Andrea Agnelli ha fugato ogni dubbio sulla sua scelta finale.

Allegri a un passo dal Real Madrid: "Avevo già firmato, poi ho scelto la Juventus"
Max Allegri

Redazione

31 Marzo 2022 - 11.40


Preroll

“L’ho detto e lo ripeto: quest’anno avevo già firmato un accordo con il Real Madrid. Poi la mattina ho chiamato il presidente e gli ho detto che non sarei andato perché avevo scelto la Juventus. Mi ha ringraziato. Se ho avuto dubbi? No, da quando mi ha chiamato la Juventus a maggio non ho avuto nessun dubbio”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Lo ha rivelato il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri in un’intervista a GQ Italia, in edicola a partire dal 5 aprile. “A livello professionale sarebbe stato il coronamento di un percorso, certo: Milan, Juve, Real. Ma nella vita non si può avere sempre tutto e io sono davvero contento e orgoglioso di aver allenato per quattro anni il Milan e ora essere al sesto in un club come la Juventus. Al Real ho detto no due volte – ha ribadito – La prima è stata mentre ero in fase di rinnovo con la Juve: dissi al presidente del Real che avevo già dato la mia parola a Andrea Agnelli”.

Middle placement Mobile

A proposito del ritorno in bianconero l’allenatore toscano ha ribadito che “è una bella sfida, interessante, che ho la fortuna di affrontare al fianco di una proprietà che è la stessa da sempre, e che ha voglia come me di tornare a vincere. Quando sono arrivato la prima volta nel 2014 era tutto diverso; Antonio Conte aveva fatto un gran lavoro insieme alla società, vincendo tre campionati e costruendo una squadra molto forte che andava solo rifinita. Quest’anno è una squadra molto diversa da quella, con molti giovani, con giocatori forti ma con meno esperienza. Però stiamo ripartendo da una base chiara, che è il Dna della Juventus, e che consiste nel tornare a vincere ma sapendo soffrire e avendo voglia di lottare sempre – ha aggiunto – Tornando ho trovato un gruppo di ragazzi disponibilissimi oltre che tecnicamente bravi. Si sono messi subito a disposizione, con molta voglia di lavorare che è un elemento che ti trasmette questo club. Io credo che la Juve stia ritrovando il senso d’appartenenza, che è molto importante in prima squadra ma anche nel settore giovanile”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage