Ritorno con il botto per l'Atalanta che a Bergamo stende 5-2 lo Spezia

Thiago Motta ritrova Nzola che firma una doppietta. Troppo poco contro questa Atalanta che chiude il primo tempo avanti 3-1 per poi chiudere le pratiche nella ripresa.

Pasalic e Zapata, assoluti protagonisti del match

Pasalic e Zapata, assoluti protagonisti del match

Globalsport 20 novembre 2021
Torna la Serie A e lo fa con grande stile, ben 7 gol nel primo anticipo della 13° giornata.
L'Atalanta si diverte strapazzando lo Spezia e raggiunge quota 89 gol segnati nel 2021.
Ad aprire il match però sono gli ospiti con M'Bala Nzola che torna al gol in campionato dopo addirittura 6 mesi.
Gran botta da fuori di Verde, Musso para con una mano e il pallone si impenna.
Il portiere argentino prova ad allonatanarlo, ma la sfera colpisce la traversa tornando in gioco e finendo nei piedi dell'attaccante angolano che non perdona.
La Dea ci mette però solo 7 minuti a pareggiare grazie ad una bella giocata di Zappacosta sulla destra che lo porta a mettere la palla in mezzo.
Sul primo palo Zapata tenta senza successo il colpo di tacco, ma dietro di lui arriva puntuale Mario Pasalic che di prima batte Provedel.
I padroni di casa iniziano a spingere e al 33' Sala mura con il braccio una conclusione di Maehle, sanzionato con un rigore dopo un on-field review.
Dal dischetto si presenta Zapata, tiro ad incrociare, ma Provedel intuisce e para.
A sorpresa però, Abisso viene richiamato nuovamente dai colleghi al Var.
Invasione anticipata dell'area di rigore da parte di un giocatore dello Spezia e quindi il penalty è da ribattere.
Al secondo tentativo il colombiano non sbaglia e fa 2-1.
Nel finale di primo tempo arriva anche il 3-1, che porta ancora la firma della coppia Pasalic-Zapata.
Il numero 91 stravince fisicamente il duello con Hristov su un pallone lanciato lungo, punta la porta avversaria e in area serve il compagno croato che ringrazia siglando la doppietta personale.
Nella ripresa i neroazzurri gestiscono il gioco senza problemi trovando la 4° rete all'83' con Muriel che, su assist di Pasalic, in girata al volo chiude la partita.
Nonostante la gara non avesse nient'altro da dire, negli ultimi 3 minuti arrivano altri 2 gol, uno per parte: al 89' Malinovskyi con un tiro dei suoi batte un non perfetto Provedel che poteva sicuramente fare meglio. Poco dopo su un calcio d'angolo dei bianconeri, Nzola mette giù il pallone con il petto e con il mancino fa 5-2.
Migliore in campo senza ombra di dubbio Pasalic, che si prende anche standin ovation dei suoi tifosi.
L'Atalanta si porta momentaneamente a pari con l'Inter impegnato domani nel big match con il Napoli.
Per la Dea attesa però una settimana di fuoco, con la partita di Champions di martedì contro lo Young Boys e lo scontro diretto con la Juventus sabato prossimo.
Lo Spezia rimane a 11 punti a +2 dalle genovesi che adesso hanno la possibilità di superare i vicini di casa.
Unica nota positiva per Thiago Motta, il ritorno al gol di Nzola che mancava da veramente troppo tempo.