Atalanta e Napoli pareggiano e rallentano in ottica Champions. 3-3 tra Bologna e Fiorentina

Il Cagliari al Maradona conquista in extremis il punto salvezza, l'Atalanta spreca una grande occasione per allungare.

Il goal all'ultimo di Nandez che ha portato in dote un punto importantissimo per la lotta salvezza del Cagliari

Il goal all'ultimo di Nandez che ha portato in dote un punto importantissimo per la lotta salvezza del Cagliari

Globalsport 2 maggio 2021

Sassuolo-Atalanta 1-1
Due goal, uno per parte, e due cartellini rossi, anche questi spartiti equamente come il punto: il pareggio apre ai festeggiamenti dello scudetto per l'Inter e riporta l'Atalanta al secondo posto, a pari merito con il Milan, con un vantaggio sul Napoli 4° di 2 punti, in attesa della Juventus quinta a quota 66.
Per il Sassuolo la striscia di risultati positivi continua e dopo aver vinto contro il Milan mette in difficoltà un'altra pretende al posto in Champions, sancendo quasi definitivamente la crescita della squadra e la maturità oramai acquisita che ha portato la banda di De Zerbi a 53 punti dopo 34 partite, a meno 2 dal 7° posto.



La cronaca



77'
Muriel si incarica del rigore che ha guadagnato ma lo sbaglia, facendosi ipnotizzare da Consigli che non si muove fino all'ultimo inducendo all'errore il colombiano, che calcia male centralmente e il portiere di casa può respingere coi piedi

75'
Uomo in meno anche per i padroni di casa con Marlon già ammonito che si fa rubare palla dal neo-entrato Muriel e lo stende in area: secondo giallo obbligatorio e parità numerica ristabilita

64'
Annullata la rete del vantaggio di Locatelli: rasoterra di Muldur da metà campo che infila la retroguardia atalantina, pallone quindi gestito da Raspadori tutto solo che serve Locatelli solo davanti a Sportiello ma è tutto vano per la posizione in partenza dell'attaccante neroverde 

51'
Pareggio dei neroverdi: verticalizzazione di Locatelli per Raspadori che non controlla bene, pallone preda di Traore che si butta in area in mezzo a Romero e Toloi ma viene steso da quest'ultimo, nessun dubbio per l'arbitro e dagli undici metri il numero 25 neroverde spiazza Sportiello, rimasto immobile.




32'
Passa in vantaggio la Dea con Malinovskyi che di prima serve sulla corsa Gosens che supera in velocità Muldur e trafigge l'ex di turno Consigli da posizione defilata con una sforbiciata

23' Espulso Gollini: lancio del laterale mancino neroverde, palla in mezzo ai difensori bergamaschi con Boga che controlla al volo ma viene steso dal portiere fuori dalla propria area: Pairetto controlla al Var e conferma la decisione con conseguente sostituzione di Pessina per far entrare Sportiello


| Si gioca! Al #MapeiStadium è iniziata #SassuoloAtalanta

Forza neroverdiiiiiiiiiii!!!!!#ForzaSasol

— U.S. Sassuolo (@SassuoloUS) May 2, 2021



Le formazioni

Sassuolo(4-2-3-1): Consigli; Kyriakopoulos, Marlon, Chiriches (dal 46' Ferrari), Muldur (dal 87' Toljan); Locatelli, Obiang (dal 61' Bourabia); Boga, Traore (dal 78' Ayhan), Berardi; Defrel (dal 46' Raspadori).


Atalanta(3-4-2-1): Gollini; Toloi (dal 79' Palomino), Romero, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Pessina (dal 25' Sportiello), Malinovskyi; Zapata (dal 61' Muriel).

Napoli-Cagliari 1-1
Pareggio allo stadio Diego Armando Maradona di Napoli dove la squadra di Gattuso si fa raggiungere allo scadere dalla rete di Nandez non approfittando del mezzo passo falso dell'Atalanta, ancora distante 2 punti, con il rischio che con la vittoria della Juve contro l'Udinese possa far scivolare nuovamente al quinto posto gli azzurri, al secondo pareggio nelle ultime 1 partite, dopo quello contro i neo campioni d'Italia.
Per il Cagliari un punto d'oro per come si era messa la gara, conquistando così il punto numero 10 sui 12 disponibili nonostante le partite contro la Roma e quella di oggi, rilanciando la squadra di Semplici in ottica salvezza, ad oggi conquistata e distaccata di 1 punto.

La cronaca



90+4'
Pareggio del Cagliari a pochi minuti dalla fine: lancio da metà campo di Duncan, l'ex Boca Juniors Nandez sfugge alla marcatura di Hysaj che si lascia sorpassare dall'uruguagio che sul secondo palo tocca la palla in porta da due passi, Meret non può nulla.




13'
Rimessa laterale Cagliari in zona difensiva, recupera il pallone a centrocampo Demme che serve Insigne dai 20 metri: stop e lob per Osimhen che difende la posizione a centro area dalla marcatura di Godin e conclude con il mancino superando Cragno in uscita



Le formazioni

Napoli( (4-2-3-1): Meret; Hysaj, Koulibaly, Manolas, Di Lorenzo; Demme, Ruiz (dal 81' Bakayoko); Insigne, Zielinski (dal 81' Elmas), Lozano (dal 68' Politano); Osimhen (dal 76' Mertens).


Cagliari(3-5-1-1): Cragno; Ceppitelli (dal 76' Simeone), Godin, Carboni; Zappa (dal 82' Calabresi), Duncan, Deiola (dal 71' Asamoah), Nandez, Lykogiannis (dal 82' Cerri); Nainggolan; Pavoletti.

Bologna-Fiorentina 3-3
Pareggio pirotecnico quello maturato allo stadio Dall'Ara di Bologna dove i grandi protagonisti sono stati i giovani e i meno giovani: Vlahovic da una parte, autore di una doppietta, Vignato e Palacio dall'altra, autori di 3 assist e 3 goal ciascuno.
A Bonaventura e Vlahovic, che a 21 anni e 95 giorni è il più giovane giocatore ad aver realizzato almeno 18 goal in una singola stagione dai tempi di Altafini nella stagione 58/59, hanno risposto il 2000 Vignato, oggi in grande spolvero capace di creare occasioni sopratutto per gli altri, e Palacio, che a 39 anni e 86 giorni è il giocatore più anziano ad aver segnato una tripletta nel massimo campionato italiano.

La cronaca



84'
Ancora a segno il classe 1982 ex Genoa e Inter: giornata di grazia tanto per l'argentino quanto per il giovane trequartista Vignato che per la terza volta trova il proprio compagno di squadra con un filtrante che buca la retroguardai viola, l'argentino deve solo controllare da solo batte Dragowski.

74'
Dura pochissimo il pareggio del Bologna: calcio d'angolo battuto da Pulgar, Skorupski non irreprensibile pasticcia con un Soumaoro non in giornata e la palla finisce sui piedi del numero 9 serbo che sul secondo palo deve solo appoggiarla dentro.

71'
Di nuovo Palacio e di nuovo Vignato: il giovane italo-brasiliano ex Chievo pennella in area per l'argentino che di testa batte per la seconda volta il portiere avversario indirizzando la palla sul palo più lontano.

64'
Ritorna in vantaggio la squadra ospite: Venuti si fa perdonare per l'errore in marcatura nel goal di Palacio ed effettua un preciso cross dalla zona laterale destra pescando l'ex Milan ed Atalanta che in area sfugge alla marcatura di Svanberg e in allungo appoggia la palla in rete, Skorupski non può nulla.




31'
Invenzione di Vignato che corre orizzontalmente palla al piede e al limite dell'area trova un corridoio per Palacio che sfrutta una linea difensiva non irreprensibile e al limite del fuorigioco si ritrova davanti al portiere, che trafigge Dragowski a due passi

22' 
Fallo di mano in area di rigore di Soumaoro che si protegge maldestramente dal tiro da fuori di Pulgar e calcio di rigore: come contro la Juventus, a segno il serbo che batte Skorupski piazzando la palla vicino al palo alla sinistra del portiere


| SI COMINCIA!

#BolognaFiorentina | 0-0 | #WeAreOne pic.twitter.com/mNrAaOEOie

— Bologna Fc 1909 (@BfcOfficialPage) May 2, 2021



Le formazioni

Bologna(4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu (dal 76 Skov Olsen), Soumaoro, Danilo, De Silvestri; Soriano, Svamberg; Barrow, Vignato (dal 90' Juwara), Orsolini; Palacio.
Fiorentina(3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzela, Caceres; Venuti, Pulgar, Amrabat, Bonaventura (dal 83' Castrovilli), Biraghi (dal 68' Igor); Ribery (dal 77' Kouamé), Vlahovic.

Le partite
Alle 15 si giocheranno tre sfide importanti per la lotta salvezza e per un posto nella prossima Champions League, date le partite in contemporanea di Cagliari e Fiorentina ma anche di Atalanta e Napoli.

Il Sassuolo di De Zerbi, vittorioso in casa sabato scorso contro la Sampdoria e alla ricerca del quinto successo consecutivo che lo porterebbe a raggiungere il settimo posto della Roma in attesa della sua partita, ospita l’Atalanta che deve rispondere al Milan e riprendersi il secondo posto, rimandando inoltre la festa scudetto dell’Inter.

A Napoli invece la squadra di Gattuso ospita il Cagliari che, dopo mesi difficili, è reduce da 3 vittorie consecutive che l’hanno rilanciata nella lotta per non retrocedere, occupando la diciassettesima posizione a pari merito con il Benevento, che ha giocato ieri, e il Torino, impegnato lunedì contro il Parma.

Per gli azzurri, quarti a 66 punti, vincere è d’obbligo per rispondere subito al Milan, prima delle 15 distante solo una vittoria, e provare a staccare la Lazio, salita dopo la vittoria contro il Genoa a 64 punti, e la Juventus, in campo alle 18 e a pari merito con il Napoli.

Chiude il trio di sfide Bologna-Fiorentina, con i rossoblù chiamati ad una prestazione di livello dopo un periodo di alti e bassi condito dalla vittoria per 4 a 1 contro lo Spezia, il pareggio contro il Torino e la sconfitta di una settimana fa contro l’Atalanta per 5 a 0 nelle ultime tre giornate, e la Viola, sempre a segno dalla partita del 3 Marzo contro la Roma, al momento al 14° posto a 34 punti, a + 3 sulla diciottesima e reduce dalla buona prestazione contro la Juve che, sperano a Firenze, sia di buon auspicio per oggi.