Inter-Napoli 0-1 le pagelle: Fabian Ruiz decisivo, male Lukaku e Biraghi

Nei partenopei bene anche Ospina e Manolas; buono l'impatto di Eriksen sulla partita. Gattuso imbriglia Conte.

Inter-Napoli

Inter-Napoli

Globalsport 12 febbraio 2020

Di Emilio Scibona

Inter
 5,5: per un’ora abbondante di gioco si fa imbrigliare dal Napoli. Cresce nel finale ma non abbastanza per recuperare la partita.

Padelli 6: tra i pali trasmette lo stesso senso di precarietà di un agnello sotto pasqua ma sul gol di Ruiz non ha alcuna colpa.

Skriniar 6 -: macchia una partita accettabile con un giallo a centrocampo per un fallo duro su Elmas. Conte lo toglie per evitare rischi

dal 45' D'Ambrosio 6 -: fa la sua parte senza infamia e senza lode fino a quando gioca da stopper. Quando passa a fare il terzino non è particolarmente brillante.

De Vrij 6:
guida la difesa nerazzurra facendo qualche chiusura. Rischia nell'occasione di un fallo di mano che stando alle attuali (e contorte) dottrine attuali poteva starci.


Bastoni 6: gioca una partita onesta senza segnalarsi per nulla in particolare.

Moses  6 -: cresce con il passare dei minuti ma dà l'impressione di essere ancora in rodaggio.

dal 74' Sanchez 5,5: non riesce ad entrare nel vivo del gioco.

Barella  6:
gioca con grande generosità in fase di pressing con conseguente perdita di lucidità in fase offensiva.

Brozovic  6 -:
fa il suo compitino in maniera molto didascalica senza trovare grandi guizzi.

Sensi 6 -:
non è ancora in condizione e si vede. Prova a muoversi tra le linee ma non riesce ad accendere come ha dimostrato di saper fare.

dal 66' Eriksen 6 +: 
entra con buon piglio nella partita rendendosi anche pericoloso. I risultati sono quelli che sono ma resta apprezzabile lo spirito.

Biraghi 5:
coerentemente al suo nome in fase offensiva grattugia tutti i palloni. E sul gol di Fabian Ruiz tarda troppo a coprire lo specchio.

Lukaku 5,5:
combatte tanto ma sembra un po' avulso dalla manovra. E sull'unica vera occasione sotto porta è molto impacciato.
 
Martinez 6,5: i pericoli maggiori creati dall'Inter passano dalle sue iniziative. Fa soffrire i centrali partenopei ma non trova il guizzo.

All. Conte 5,5: l’impostazione della partita non si rivela efficace e a differenza del derby non riesce a caricare la squadra, apparendo anche abbastanza nervoso.

Napoli 6,5:
riesce a imbrigliare molto bene i nerazzurri giocando una partita di sostanza e proteggendo bene un risultato pesantissimo.

Ospina 6,5:
 copre bene lo specchio e le poche volte in cui è chiamato in causa fa sempre la sua parte.

Di Lorenzo 6:
al netto dell'autogol sfiorato fa la sua parte senza soffrire troppo in difesa.

Maksimovic 6:
pur apparendo spesso in affanno cresce con il passare dei minuti e alla fine porta a casa la partita.

Manolas 6,5:
al netto di una sbavatura su Martinez che gli costa il giallo, guida bene la retroguardia.

Mario Rui 6 -:
resta in una dimensione limbica nella quale incide poco e sbaglia altrettanto.

Fabian Ruiz 7:
la gemma con la quale segna il gol dell'1-0 riscatta in toto una partita nel complesso anonima.

Demme 6:
fa il suo onesto lavoro di ragioneria a centrocampo senza acuti né sbavature.

Zielinski 5,5 :
ha una grande occasione nel finale del primo tempo ma si fa murare da Padelli. Per il resto appare molto sconclusionato.

dall’83’ Allan
s.v.

Mertens 6 +:
incide poco in attacco ma in compenso si sbatte tanto in fase di contenimento.


dal 73’ Milik 6: entra per tenere alta la squadra ed effettivamente lo fa.

Callejón 6 +: non fa mancare il suo moto perpetuo sull'out di destra dimostrando ottima presenza di spirito.


dal 78’ Politano 5,5: chiamato a dare velocità e freschezza, non riesce ad entrare nel cuore del gioco.

Elmas 6: parte con buon piglio ma si perde nell'anonimato col passare dei minuti.


All. Gattuso 6,5: prepara molto bene la gara. L’assetto e le scelte di formazione si rivelano azzeccate per contenere l’Inter.