Sputo di Douglas Costa: razzisti e fan di Salvini si scatenano sul web | Globalsport
Top

Sputo di Douglas Costa: razzisti e fan di Salvini si scatenano sul web

Il calciatore della Juve rischia 5 giornate mentre sui social la vicenda viene usata contro il 'buonismo' della sinistra che protegge i 'negri'

Sputo di Douglas Costa: razzisti e fan di Salvini si scatenano sul web
Preroll

Redazione Modifica articolo

17 Settembre 2018 - 12.40


ATF

Da tre a cinque giornate di squalifica con una multa che può arrivare a 100.000 euro: il day after dello sputo di Douglas Costa a DiFrancesco in Juventus-Sassuolo si focalizza sulle conseguenze del gestaccio. Lo stop dipenderà dall’interpretazione delGiudice Sportivo che valuterà con la prova tv l’azione a partire dalla gomitata, la multa – che la Juve ha già deciso sarà pesante – andrà probabilmente di pari passo.

Da regolamento l’esterno brasiliano sa già che non potrà esserci contro Frosinone, Bologna e Napoli: lo sputo è assimilabile alla condotta violenta, che prevede tre giornate di squalifica. Ma se il Giudice Sportivo la considererà condotta violenta particolarmente grave, si potrà arrivare a cinque turni di stop (e salterebbe Udinese e Genoa). In Champions Mihajlovic ne prese otto, Totti quattro agli Europei, Rosi e Lavezzi (ultimo caso in serie A, datato 2011) tre.
Per quanto riguarda la multa, il minimo parla di 20 mila euro che corrispondono al 5% dello stipendio. Ma, in caso di stangata pesante, la Juventus potrebbe anche ricorrere al Collegio Arbitrale della Lega arrivando a multarlo di 100.000 euro.

Dopo le scuse, su Instagram il brasiliano ha risposto ad un tifoso cercando di spiegare la sua versione: “Mi svegliavo alle 5 del mattino da quando avevo 12 anni… e tu non sai quello che mi ha detto.. ma poco male.. chiedo scusa a tutti quelli a cui devo chiederlo perché ho sbagliato!”. E sullo stesso social è arrivata anche la solidarietà di tanti compagni di squadra: da Cancelo (“Sono sempre con te”) a Pinsoglio (“Capita di sbagliare e sbagliando si impara”) e Perin (“Fratellooooo”)..
Ma – e non poteva mancare – sul web si sono scatenati i commenti razzisti contro lo juventino che è ‘nero’.  Qualcuno ha scritto: Immaginate cosa sarebbe successo se a sputare fosse stato il “BIANCO!” Trasmissioni infinite con inviate pigolanti sui campi di calcio, interviste a #balotelli che vorrebbe lasciare l’italia

°Pidioti e #sinistronzi ospiti nelle greppie televisive piddine a farneticare!

BUFFONI.
E ancora:  

Verissimo in quel caso si sarebbe parlato di un “clima ostile” voluto dal MINISTRO DELL’INTERNO.

Con attacchi a Salvini e al clima d’odio.

La Boldrini poi si sarebbe scagliata contro i muri e a favore della riapertura dei porti.

In pratica la claque sinistronza si sarebbe mossa all’unisono!

Dimenticate #Fiano che avrebbe inscenato una tiritera sull’antifascismo, a prescindere. E’ evidente che conosce solo questa parola e la ripete a pappagallo.

Sarebbe stato espulso a vita e incriminato x razzismo come minimo, ma se lo fa un negro va tutto bene! Diranno che è stata l’adrenalina del gioco e magari qualche parolina di troppo…. tutto condito dai soliti sorrisini di merda dei giornalisti perbenisti!!!

Native

Articoli correlati