Nasce una stella al Psg, Mbappé fa sognare con la tripletta al Camp Nou

Il giovane attaccante francese è a un bivio, deve scegliere se rimanere dopo la fine del contratto nel 2022 o andare altrove. Il Psg butta l'occhio su Leo Messi

Kylian Mbappé

Kylian Mbappé

Globalsport 17 febbraio 2021
La partita di ieri sera al Camp Nou in cui il Paris Saint-Germain ha asfaltato per 4-1 gli sfidanti del Barcelona ha segnato uno spartiacque decisivo per la squadra francese ed ha incoronato Kylian Mbappé nuovo pallone d'oro (virtuale), uno passaggio di consegne in campo avuto con l'attuale detentore del titolo, Leo Messi.
La tripletta segnata ieri dal calciatore francese infatti non era mai stata segnata da nessuno dei blugrana in una partita ad eliminazione diretta, un record per la squadra ma soprattutto per il giovane 22enne in veste di conquistatore del match.
Ora si pone il problema della fine del contratto per il 2022 previsto per Mbappé, il quale se da un lato è invogliato a rimanere nella squadra visto un molto probabile rinnovo, dall'altra parte sente il richiamo dei desideri puerili che lo vedrebbero perseguire la strada tracciata da Cristiano Ronaldo al Real Madrid.
Se da un lato l'attenzione è tutta puntata su Mbappé, ricordiamo che è nelle fila del Psg dal 2017 come secondo giocatore più pagato della storia, anche la squadra, oltreché convergere su un suo rinnovo contrattuale, sta valutando anche una sua sostituzione proprio con Messi, ormai svincolato dal Barcellona e considerato come una potenziale preda dell'emiro.
Lo scambio però, seppur allettante, sembrerebbe non convincere molti francesi interpellati in un recente sondaggio, e a ragione dato gli strabilianti risultati ottenuti in tutti questi anni nella squadra.
Insomma, meglio tenerso stretto!