La Champions dirotta in Ungheria, Borussia-City si disputerà a Budapest

A causa del blocco dei voli dall'Inghilterra imposto dal governo tedesco, i vertici Uefa hanno deciso di spostare le prossime gare del 16 e 24 febbraio in Ungheria

Borussia Moenchengladbach

Borussia Moenchengladbach

Globalsport 8 febbraio 2021
La decisione del governo presa soltanto qualche giorno per impedire ai giocatori del Liverpool di atterrare sul suolo tedesco come misura di contenimento delle nuove varianti del Covid 19 non solo è stata confermata, ma il blocco sine die rischiava di coinvolgere altre partite in programma in Germania tra cui quella tra Borussia Moenchengladbach-Manchester City del prossimo 24 febbraio.
I dirigenti del Campionato di coppa europeo sono corsi ai ripari vista l'inamovibilità delle istituzioni prendendo provvedimenti per evitare un effetto a catena disastroso.
La Uefa infatti in un comunicato ufficiale annuncia la decisione di dribblare i divieti imposti dal governo tedesco dirottando, è proprio il caso di dire, le prossime due partite di Champions Leaugue del 16 e del 24 febbraio che vedranno disputare rispettivamente Lipsia-Liverpool e Borussia Moenchengladbach-Manchester City nella sede del "Puskas Arena" di Budapest.