Tunisia e Panama salutano la Russia: vincono gli africani 1-2

Partita senza nessun valore in termini di classifica quella che ha visto vincente la Tunisia contro il Panama. Decidono Ben youssef e Khazri

Khazri

Khazri

Redazione 28 giugno 2018

Panama – Tunisia 1-2

33' aut. Meriah (P), 51' Ben Youssef (T), 66' Khazri (T)
Il tabellino:
Panama (4-5-1): Penedo 6.5; Machado 6, R. Torres 6 (56' Tejada 5.5), Escobar 5, Ovalle 5; Barcenas 6, Godoy 5.5, Gomez 5.5, Avila 6 (80' Arroyo sv), J. Rodriguez 6.5; G. Torres 5 (46' Cummings 5). All. Gomez 5.5
Tunisia (4-3-3): Mathlouthi 5.5; Nagguez 5.5, Bedoui 6, Meriah 4.5, Haddadi 6.5; Sassi 5.5 (46' Badri 5.5), Skhiri 6, Chaaleli 6; Ben Youssef F 7, Khazri 7 (88' Srarfi sv), Sliti 5.5 (76' Khalil 5.5) All. Maaloul 6.5
Ammoniti: Sassi, Badri, Avila, Gomez, Chaaleli, Tejada
L'unico obiettivo rimasto era l'orgoglio. E la soddisfazione di portare a casa dalla Russia almeno tre punti. Tra Panama e Tunisia ci riesce soltanto la seconda, grazie a Ben Youssef e Khazri che ribaltano il match dopo l'autogol di Meriah. Un verdetto che non cambia l'esito finale, già scritto prima del fischio iniziale: Panama e Tunisia salutano la Russia. Volano agli ottavi Belgio e Inghilterra, rispettivamente primo e seconda nel gruppo G.


Noia, poche idee e ritmi bassi. Questo il copione del primo tempo tra Panama e Tunisia.
L'unico guizzo, il gol che porta in vantaggio la nazionale di Gomez al 33'. Rodriguez - su assist di Roman Torres - mira la porta, ma è determinante il tocco di Meriah che devia la palla e segna l'autogol. La Tunisia risponde con Ben Youssef che sfiora il pareggio, servito da Haddadi. Nulla di più prima dell'intervallo. Al rientro in campo, invece, il match si rende più avvincente con l'immediato pareggio dei tunisini. Al 51', assist di Khazri per Ben Youssef che di destro, e a tu per tu con Penedo, stampa l'1-1. Due minuti dopo, altro squillo di Ben Youssef che costringe Penedo al miracolo.
Poco dopo, la Tunisia rischia grosso con Mathlouthi che sbaglia l'uscita; poi con molto coraggio nega il gol a Barcenas. Al 66' Khazri sfrutta l'assist di Haddadi per ribaltare il match e per segnare il gol della vittoria. In un match che metteva in palio soltanto la gloria.