Finals Nba: Gara 2 a Phoenix la vincono ancora i Suns nonostante un Antetokounmpo mostruoso

Nella seconda sfida della finale dei Playoff Nba, i Phoenix vincono anche l'ultima gara giocata in casa delle prime due e vanno a Milwuakee con il doppio vantaggio; per i Bucks non bastano i 42 punti del greco

Giannis Antetokounmpo, classe 1994, e Devin Booker, classe 1996: entrambi all'esordio nelle Finals

Giannis Antetokounmpo, classe 1994, e Devin Booker, classe 1996: entrambi all'esordio nelle Finals

Globalsport 9 luglio 2021
I Suns si aggiudicano anche la seconda gara giocata a Phoenix e domenica, a Milwuakee, partiranno con il vantaggio doppio nella serie: a decidere il match è stato il primo tempo con la squadra di Booker che dopo i primi due quarti vola sul +11(26-29 e 30-16 i parziali) senza mai più farsi riprendere ma anzi, reggendo l'urto del greco 2 volte Mvp che praticamente da solo ha suonato la carica nel terzo quarto, terminato 33-32 a favore degli ospiti, e l'ultimo, con il pareggio 30-30.
Per Phoenix in luce Booker con 31 punti con alcuni importanti canestri in momenti decisivi nell'ultimo parziale e 7 triple a segno sulle 12 tentate, benissimo anche Bridges che segna 27 punti con 7 rimbalzi, infine Chris Paul, alle prime finals in carriera, fa registrare 23 punti in poco più di 41 minuti sul parquet, oltre a 8 assist.
Il resto del quintetto non è certo da meno con le doppie doppie del centro Ayton e Crowder, anch'essi all'esordio in una finale Nba: 10 punti e 11 rimbalzi per il primo, 11 punti e 10 rimbalzi per il secondo; 16 i punti arrivati dall panchina con Johnson leader con 8 punti.
Niente da fare per gli avversari, trascinati da un Giannis Antetokounmpo in versione che nonostante le partite saltate nella finale di Conference per infortunio e l'esordio al massimo livello della competizione, a Phoenix fa registrare una delle sue migliori prestazioni con 42 punti, 12 rimbalzi con 15/22 dal campo; per lui una prestazione recordo con i 20 punti realizzati solamente nel terzo periodo che sono un recordo per le Finals, migliorando i punteggi fatti registrare da Michael Jordan, Kobe Bryant e LeBron James.
Per il numero #34 molto lavoro da fare data la serata storta dei propri compagni, con le stelle Middleton e Holiday: 11 punti, 6 rimbalzi e 8 assist per il primo, con una brutta percentuale al tiro (31.2%) dovuta ai soli 5 tiri a segno sui 16 tentati e 1/6 da tre, mentre per il secondo 17 punti con 7/21 dal campo.
Per il resto 8 punti e 9 rimbalzi per Brook Lopez e poco altro, con Conaughton che dalla panchina è l'unico a trovare la retina con continuità dato i 14 punti in 33 minuti sul parquet.
Domenica, alle ore 2 della notte italiana, a Milwuakee andrà in scena il terzo atto di una sfida che ha visto primeggiare i Suns nelle prime due gare della serie e un Antetokounmpo poco supportato dai propri compagni.