Anche nel 2021 i Giochi Olimpici di Tokyo rischiano di essere cancellati

Ad affermarlo in un’intervista al quotidiano sportivo “Nikkan Sports” Yoshiro Mori che ha pensato già ad una possibile cancellazione in definitiva.

Giochi Olimpici

Giochi Olimpici

Globalsport 28 aprile 2020

I Giochi Olimpici di Tokyo 2020, previsti originariamente per il 24 luglio, erano già stati posticipati di un anno al 2021, in data 23 luglio, a causa dello scoppio del Coronavirus.


Ma ad oggi si aggiunge una nuova possibilità: potrebbero essere annullati del tutto se la pandemia non sarà sotto controllo entro la data prevista.


A dichiararlo oggi il presidente del Comitato organizzatore giapponese, Yoshiro Mori: “Se la pandemia sarà ancora in corso, allora bisognerà annullare i Giochi”, ed ha anche spiegato che sarebbe impossibile rinviarli per la seconda volta.


A condividere la sua opinione il presidente dell’Associazione dei medici giapponesi, Yoshitake Yokokura: “A meno che non venga sviluppato un vaccino efficace, penso che sarà difficile vedere le Olimpiadi il prossimo anno. Non sto dicendo che non dovrebbero svolgersi, l’epidemia però non si limita solo al Giappone ma è un problema mondiale".


Nei giorni passati anche l’infettivologo giapponese Kentaro Iwata si era definito pessimista sulla possibilità di far ripartire i Giochi Olimpici nel 2021: “Onestamente non la ritengo probabile, i Giochi richiedono che la pandemia sia sotto controllo ovunque dal momento che a Tokyo arriveranno atleti e spettatori da tutto il mondo. Il Giappone potrebbe farcela entro luglio 2021, ma non credo che altrettanto si possa dire per tutto il resto del pianeta”.