Il coronavirus ferma Wimbledon: non accadeva dalla II guerra mondiale

L’edizione del torneo 2020 non si disputerà a causa dell’emergenza Coronavirus. Stop al tennis professionistico almeno fino al 13 luglio.

Aeltc, All England Club

Aeltc, All England Club

Globalsport 1 aprile 2020

"Abbiamo pensato soprattutto alla salute e alla sicurezza di tutti coloro che partecipano a Wimbledon: dal pubblico britannico ai visitatori da tutto il mondo, dai giocatori agli ospiti, al personale, ai volontari, ai partner e ai residenti locali.” dichiara una nota pubblicata sul sito del torneo in merito alla cancellazione dei 134esimi Championships londinesi che avrebbero dovuto disputarsi dal 29 giugno al 12 luglio 2020.


È la prima volta dopo i tempi della II Guerra Mondiale che lo Slam di Londra non viene giocato.


Le date per il 2021 sono già state annunciate: si gareggerà dal 28 giugno all’11 Luglio.


"Riteniamo che sia giusto annullare i Championships quest'anno per concentrarci su come possiamo utilizzare le nostre risorse per aiutare le nostre comunità locali e non solo" sottolinea Ian Hewitt presidente di Aeltc, l’All England Club, il quale ha dimostrato un forte senso di solidarietà in questo periodo di emergenza sanitaria ed economica.