Paura del Coronavirus: lettoni e ungheresi rifiutano di giocare contro le venete

Il Ttt Riga e il Sopron hanno annullato la trasferta per le loro partite di Euroleague, previste sul campo neutro di Lubiana.

Venezia-Riga

Venezia-Riga

Globalsport 27 febbraio 2020

Continuano misure di prevenzione e diserzioni nei confronti delle realtà e delle personalità sportive provenienti dall’Italia.


Le due sfide in programma sul neutro di Lubiana che vedono impegnate l’Umana Reyer Venezia  e la Beretta Famila Schio per la quattordicesima giornata di EuroLeague Women rispettivamente contro le lettoni del Ttt Riga e le ungheresi del Sopron sono state annullate per il rifiuto a giocare da parte delle due compagini straniere.


A darne comunicazione è la Fiba Europe con un comunicato ufficiale uscito nel suo sito: "In consultazione coi quattro club coinvolti e in seguito alle dichiarazioni ufficiali delle autorità statali di Italia, Ungheria e Lettonia, Fiba Europe ha preso misure rapide e cercato la miglior soluzione per la salute e la sicurezza delle squadre oltre che per lo svolgimento delle competizioni. Ai propri costi e per alleviare i viaggi per i club coinvolti, in cooperazione con la federazione slovena, ha organizzato i match in un luogo sicuro e su un terreno neutrale come la città di Lubiana. Mantenendo gli interessi delle parti coinvolte Fiba Europe continuerà a monitorare la situazione riguardo la salute pubblica e la sicurezza in Europa".