Spurs, non basta DeRozan: James trascina i Lakers

La franchigia texana deve arrendersi allo Staples Center. LBJ sale in cattedra con cinque triple consecutive nell'ultimo quarto.

LeBron James e Jayson Tatum

LeBron James e Jayson Tatum

Globalsport 5 febbraio 2020

Come da pronostico i Los Angeles Lakers piegano allo "Staples Center" le resistenze dei San Antonio Spurs. La franchigia texana, trascinata da DeRozan, 28 i suoi punti a fine partite, resta nel match fino al secondo quarto ma alla fine deve arrendersi ai gialloviola che si impongono 129-102.


Mattatore assoluto del match LeBron James. In 34 minuti di gioco "The Chosen One" ha messo a segno 36 punti e 9 assist, coronando la sua prestazione con 5 triple nell'ultimo quarto, con le quali supera Kobe Bryant nella classifica all-time dei tiratori da tre. Buone prestazioni anche per Dwight Howard e Kyle Kuzma, entrambi in doppia-doppia di punti e rimbalzi.


Da sottolineare per gli Spurs la buona partiita di Marco Belinelli, che in uno scarno quarto d'ora di gioco mette a segno 11 punti con il 100% di realizzazioni dall'arco.