Accordo Coni-Figliuolo: lo sport diventa un hub sociale per la campagna di vaccinazione

Giovanni Malagò lo ha concordato col Commissario straordinario all'Emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo: ogni regione metterà a disposizione una struttura da adibire alle persone da vaccinare

Giovanni Malagò

Giovanni Malagò

Globalsport 13 marzo 2021

Un incubo da cui occorre uscire prima possibile, e anche lo sport adesso può fare la sua parte.

Lo sport diventa un hub sociale per la campagna di vaccinazione.

Il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, ha concordato col Commissario straordinario all'Emergenza Covid-19, Generale Francesco Paolo Figliuolo, a quanto si apprende, di mettere a disposizione la sua rete territoriale al servizio dei cittadini.

Ogni Comitato Regionale e ogni Delegazione Provinciale del Coni individueranno in tempi rapidi una struttura da adibire all'accoglienza delle persone che dovranno sottoporsi alla vaccinazione.

Le atlete e gli atleti di ognuna delle Regione e delle Province faranno da testimonial di questo progetto che verrà realizzato con la collaborazione dei medici della Federazione Medico Sportiva Italiana, unica società scientifica di Medicina dello Sport riconosciuta dal Ministero della Salute.