Top

Ronaldinho parla del carcere "È stata dura"

Dopo aver passato un brutto periodo in prigione, l’ex campione, ora agli arresti domiciliari, ha voluto ringraziare la gente blaugrana per il sostegno ricevuto: "Il Barcellona mi tratta sempre con affetto e rispetto".

Ronaldinho parla del carcere "È stata dura"

Globalsport Modifica articolo

9 Giugno 2020 - 16.12


Preroll

La stella brasiliana in un’intervista ha raccontato il suo periodo in prigione in Paraguay, dopo essere stato condannato per l’ingresso nel paese con un passaporto falso, e il grande supporto ricevuto da Barcellona: “È stata un’esperienza dura. Devo ringraziare tutti quelli che mi hanno sostenuto. Il Barca mi tratta sempre con molto affetto e rispetto, ringrazio tutti per i messaggi e l’amore che mi hanno trasmesso in questo periodo complicato. Non è stato un momento facile per me, per questo dico grazie a tutti di cuore. Io ho sempre cercato di portare felicità tra la gente, facendo ciò che so fare meglio: giocare a calcio”.
Ronaldinho ha pagato la cauzione per uscire di prigione e si trova adesso isolato in un lussuoso albergo ad Asunción, in attesa del processo: “Non è stato facile, ma ho provato a restare allegro facendo quello che so fare meglio, giocare a calcio. Qui in hotel mi trattano benissimo, fanno di tutto per mettermi a mio agio, sono tranquillo e cerco di affrontare con serenità la situazione. Ma sono stati 60 giorni particolari e molto lunghi. Credo che non dimenticherò mai questa esperienza così dura “.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile