Thierry Henry sul razzismo e il caso di George Floyd: “Meritiamo cambiamenti”

L’ex attaccante e attuale allenatore di calcio, Thierry Henry, si è aggiunto alla scia dei messaggi di sostegno verso George Floyd e tutte le persone di colore.

Thierry Henry

Thierry Henry

Globalsport 3 giugno 2020

Sono tanti i messaggi e i gesti di solidarietà verso quanto successo a George Floyd, tra questi anche l’ex calciatore delle Nazionale francese, Thierry Henry, ha voluto esprimere la propria idea attraverso i suoi canali social.


"Quando è troppo è troppo. Abbiamo urgente bisogno di cambiamenti, chiediamo cambiamenti e, soprattutto, meritiamo cambiamenti.


Perché gli stessi razzisti che applaudono qualsiasi minoranza etnica che gioca per la squadra che sostengono insultano le stesse minoranze quando sono in strada? Perché non tutti i metodi che usiamo per sradicare il razzismo dalla nostra società? È andata avanti troppo a lungo e va troppo lontano per essere tollerata nella società di oggi'' scrive in un lungo post su Twitter accompagnato dalla foto in cui si raffigura in ginocchio, gesto diventato segno di rispetto verso la vittima afroamericana.