Buffon lancia un messaggio, il ritorno al Parma è sempre più vicino

L’ex numero 1 della Juve ha dichiarato di non voler fare il secondo portiere, nemmeno per una Champions League, e che annuncerà la decisione in 3-4 giorni.

Buffon con la maglia della Juve

Buffon con la maglia della Juve

Globalsport 14 giugno 2021

Alla presentazione della nuova B1, l’accademia fondata dal campione del mondo con lo scopo di preparare i portieri del domani, Gigi Buffon ha rilasciato qualche dichiarazione in merito al suo futuro da giocatore.

“La decisione di smettere stava prevalendo, ma adesso sono sicuro che andrò avanti perché mi sento forte. La stima dei miei compagni mi ha fatto capire che sono uno che se la racconta giusta e che devo continuare”.

L’ex portiere della Juve ha ammesso di avere diverse offerte sul piatto, tra le quali qualche squadra che punterebbe a vincere la Champions League: “Ci sono squadre che fanno la Champions e mi hanno offerto un ruolo da primo, altre che ambiscono a vincerla ma mi vogliono come secondo e io quel ruolo l’ho fatto solo per la Juve”.

Ai molti poteva sembrare facile intuire che Buffon si sarebbe trasferito in un club per vincere il trofeo più ambito che manca alla sua collezione, ma, stando alle sue parole, Gigi non ha intenzione di fare da statuina.

Per quanto riguarda la Champions si è espresso anche sulla questione Superlega ritenendo che sia impossibile immaginarla senza Real Madrid, Barcellona e Juventus, “Tre squadre che hanno fatto la storia e danno agli altri grandi motivazioni, perché io quando ero al Parma e al Psg vivevo queste sfide come notti magiche”.

E proprio il Parma sembra adesso la strada più ovvia per il 43enne: “Ci sarebbe il ritorno alle origini, che fa leva sui sentimenti e mi dà le motivazioni di cui ho bisogno per fare bene. Sto mettendo tutto sul tavolo, in 3-4 giorni decido, devo capire quale è la cosa migliore per essere protagonista”.



Un ritorno che segnerebbe una pagina importante della storia del calcio italiano.

Nel club emiliano, Buffon è diventato portiere e si è affacciato nei palcoscenici più grandi d’Europa.

Dall’esordio in Seria A contro il Milan alla Coppa Uefa del 1999, la storia di amore tra Gigi e il Parma potrebbe ripartire dalla prossima stagione.