Victor Osimhen segna e chiede la fine delle violenze della polizia in Nigeria

Dopo aver fatto gol l'attaccante del Napoli ha mostrato una maglietta con la scritta: "End police brutality in Nigeria". Si riferiva alle violenze, torture ed abusi di squadra speciale antirapine.

Victor Osimhen

Victor Osimhen

Redazione 17 ottobre 2020

Sport e impegno sociale. Non solo Hamilton ma adesso anche il nuovo acquisto del Napoli.


"End police brutality in Nigeria".


È la scritta con il pennarello su una maglietta bianca che Victor Osimhen, l'attaccante del Napoli, ha mostrato subito dopo aver messo segno, nella partita con l'Atalanta, il suo primo gol nel campionato italiano.


Il calciatore ha voluto così mettere l'accento sulle violenze, torture ed abusi della Sars, la squadra speciale antirapine, accusata di gravi reati.


Nei giorni scorsi in Nigeria ci sono state manifestazioni nelle principali città che hanno visto protagonisti soprattutt i giovani, scesi in piazza per protestare contro le violenze e in particolare l'uccisione di un uomo da parte degli agenti.
Il presidente della Nigeria ha poi deciso lo scioglimento della Sars.