Il primo scontro generazionale lo vince Alcaraz: Sinner battuto a Parigi nella sfida tra baby fenomeni

Il cammino in Francia di Jannik Sinner all'ultimo Atp Masters 1000 dell'anno si conclude prematuramente, agli ottavi, per mano del classe 2003 spagnolo, già giustiziere a Vienna di Berrettini

Sinner in azione oggi a Parigi contro Alcaraz

Sinner in azione oggi a Parigi contro Alcaraz

Globalsport 3 novembre 2021
Sul veloce indoor del Palais Omnisport di Parigi-Bercy il classe 2001 esce sconfitto agli ottavi del torneo francese, ottavo e ultimo appuntamento di un Atp Masters 1000 che consente quindi l'accesso alle Atp Finals di Torino, ad oggi più lontane per l'altoatesino dopo la sconfitta inattesa contro il diciottenne spagnolo Carlos Alcaraz.
La prima sfida tra i due talenti più fulgidi del tennis mondiale la vince in due set il nativo di El Palmar, Murcia, con 7-6 (1), 7-5, complicando e non poco le ambizioni dell'italiano per quanto riguarda le Finals torinesi dato che il rivale più diretto, il polacco Hubert Hurkacz, aveva battuto 7-5, 7-6 (4) l'americano Tommy Paul, scavalcando quindi l'altoatesino che attualmente andrebbe a Torino solo come riserva essendo scivolato al nono posto nella speciale graduatoria.
Le speranze di riconquistare l'ultimo posto utile sono legate al tedesco Koepfer anche se non è facile che riesca a battere il polacco, che rischia di allungare ancora in attesa dell'ultimo torneo disponibile, quello di Stoccolma, ma attualmente il proprio destino non è più nelle mani del tennista classe 2001.

La partita è stata decisa dall'abilità dello spagnolo di mischiare spesso le carte mostrando un repertorio assai completo che ha messo in difficoltà il nostro, che nel saldo dei vincenti e degli errori non forzati è stato inferiore al classe 2003 che, a fronte di 25 gratuiti, ha messo a segno 24 winners, mentre l’azzurro di colpi vincenti solo 13 e con 26 errori non forzati.