Sabatini-Cairo-Contrafatto: alle Paralimpiadi storica tripletta italiana nei 100 metri

Medaglia d'oro per Ambra Sabatini con il nuovo record del mondo di 14.11, argento per Martina Caironi e bronzo per Monica Contrafatto

La tripletta delle azzurre alle Paralimpiadi

La tripletta delle azzurre alle Paralimpiadi

Globalsport 4 settembre 2021

Continua ad essere l’estate dell’Italia nello sport: piovono medaglie anche alle Paralimpiadi ed oggi è stata compiuta l’ennesima impresa.

E’ nella storia la tripletta per l'Italia nella finale dei 100 metri T63 alle Paralimpiadi.

Medaglia d'oro per Ambra Sabatini con il nuovo record del mondo di 14.11, argento per Martina Caironi in 14.46, bronzo per Monica Contrafatto in 14.73. 

"L'abbiamo fatta sporca, siamo campioni del Mondo": questa la gioia delle azzurre dopo la gara. "Si è creato un bello spirito, siamo felicissime" ha dichiarato la veterana Caironi.

"È quello che sognavamo, è bellissimo" ha replicato alla Rai la neo campionessa olimpica Sabatini che ha iniziato a gareggiare dopo aver perso una gamba in un incidente proprio ispirandosi alla Caironi, anche lei privata di un arto dopo un incidente in modo. "Vincere è bellissimo. Però il podio a tre... era proprio quello che sognavamo".

"Cinque anni fa avevamo detto che aspettavamo la terza", ha aggiunto Caironi, riferendosi proprio alla Sabatini.

A Rio 2016, infatti, Caironi si era aggiudicata l'oro nei 100 metri e Contrafatto il bronzo. "Siamo state forti. La prova finale è stata la pioggia, non potete capire".

"Io voglio dedicare la mia medaglia a quell'altro Paese che mi ha tolto qualcosa ma in realtà mi ha dato tanto, l'Afghanistan": lo ha detto Monica Graziana Contrafatto dopo il bronzo.

Nel 2012 era un caporal maggiore dei bersaglieri in missione in Afghanistan. Durante un attacco alla base italiana venne colpita a una gamba dalle schegge di una bomba che le provocarono danni anche all'arteria femorale, all'intestino e a una mano. Le venne poi amputata la gamba destra.