Europei di Pallavolo: vittoria all'esordio per gli uomini, le Azzurre approdano in finale

Dopo le delusioni olimpiche ripartono le Nazionali di Volley con il torneo continentale: gli Azzurri hanno cominciato oggi il proprio percorso mentre le pallavoliste cercheranno la vittoria in finale contro la Serbia

Le Azzurre del Volley durante la semifinale contro l'Olanda

Le Azzurre del Volley durante la semifinale contro l'Olanda

Globalsport 3 settembre 2021
Agli Europei di volley femminile in corso, cominciati il 18 Agosto e giocati tra Belgrado, Serbia, Zara in Croazia, Cluj-Napoca in Romania e infine a Plvodiv in Bulgaria, l'Italia di Davide Mazzanti è ufficialmente in finale contro la Serbia.
Nella semifinale, le azzurre si sono imposte per 3-1 sull'Olanda, mostrando un grande carattere. 
Stasera la finale che vedrà opposte due tra le più grandi giocatrici sul pianeta: Boskovic ed Egonu.
Le Azzurre, terze all'ultimo Europeo nel 2019, si sono qualificate alla fase finale del torneo dopo un girone comandato dall'inizio alla fine con 5 vittorie in 5 partite contro Bielorussia, Croazia, Slovacchia, Svizzera e Ungheria, con 15 set vinti e solamente uno perso, nella sfida a Zara il 23 Agosto contro la Slovacchia. 
Da prima del Girone C l'Italia ha poi affrontato la quarta del Girone A, il Belgio, sconfitto a Belgrado per 3 set a 1 con i parziali di 25-14, 23-25, 25-17, 25-12, infine ai quarti di finale le Azzurre ancora alla Stark Arena di Belgrado hanno annientato la Russia vincendo per la quinta volta in sette partite per 3-0 con i parziali di 25-20, 25-8 e 25-15.
Per quanto riguarda la Nazionale di volley maschile, vittoria all'esordio di Ferdinando "Fefè" De Giorgi alla guida degli Azzurri dopo l'avvicendamento prima alla Lube e ora sulla panchina della Nazionale con Blengini; nel match valevole per il Girone B degli Europei vittoria sulla Bielorussia per 3-0 con i parziali di 25-18, 25-12 e 25-15.
Nessun problema per gli Azzurri, in controllo dal primo all'ultimo momento e decisi nel partire fin da subito con il piede giusto a differenza di quanto a Tokyo; bene Michieletto, miglior realizzatore e leader assoluto di una squadra priva di Juantorena, ritirato al termine dei Giochi, e Zaytsev, ai box per infortunio