Camila Giorgi da sogno: a Montreal vince il suo primo torneo 1000 della carriera

Battuta in finale la ceca Pliskova 6-3 7-5. E' il terzo titolo della carriera e il coronamento di una carriera che sembrava incompleta

Camila Giorgi

Camila Giorgi

Globalsport 16 agosto 2021

L'estate magica dell'Italia prosegue anche nel tennis.
La settimana da sogno di Camila Giorgi si chiude con il terzo titolo della carriera, il primo WTA 1000 e le lacrime. Non potrebbe essere altrimenti: si tratta del momento più alto di una carriera talentuosa ma fino a oggi ritenuta incompleta. 
L'italiana supera in finale Karolina Pliskova, futura numero 4 al mondo, con il punteggio di 6-4 7-5: un solo set perso da Giorgi nel torneo e terza vittoria su tre confronti contro la ceca nel 2021, dopo Eastbourne e le Olimpiadi di Tokyo.

L'inizio di partita è contratto. La prima a doversi salvare è Pliskova: due palle break per Giorgi nel terzo game, ma è un nulla di fatto anche a causa dei tre ace della ceca. Da quel momento è Camila a dover sudare in battuta, con la palla break salvata in un sesto game chiuso ai vantaggi e con un punto straordinario vinto dall'italiana sul 30-40 grazie a una difesa stoica tra fondo campo e rete. E' la svolta del set: nel gioco successivo Giorgi strappa il servizio all'avversaria dopo sedici estenuanti punti, con tanto di racchetta rotta da parte di Pliskova. La ciliegina è il secondo break, nel nono gioco: 6-3.

Dopo un primo set costante di Giorgi, il secondo si apre all'insegna degli alti e bassi.
Il rovescio funziona (tanti vincenti), il dritto a tratti e il servizio è ballerino: aumentano i doppi falli. Nonostante questo, è Camila la prima ad avere la chance di sgasare nel secondo set: la ceca salva palla break nel secondo gioco, ma l'impressione è che tutto dipenda dagli umori dell'italiana. 
Botta e risposta tra il quarto e il quinto game: break di Giorgi e immediato controbreak di Pliskova, che sfrutta il passaggio a vuoto di Camila (due doppi falli consecutivi). L'italiana si aggrappa alla prima di servizio (71% di punti nel secondo set), mentre la ceca non è incisiva come al solito in battuta (57% di realizzazione con la prima nel match): a un passo dal tie-break, sul 6-5 a suo favore, Giorgi chiude il match strappando il servizio a Pliskova.
E' il coronamento di una settimana da sogno e il momento più alto della carriera di Camila, che vince grazie al suo solito tennis: aggressivo, rischioso, offensivo. E ora non più incompiuto.