Tour de France 2021: il percorso e i favoriti della tappa n° 18

Ultima tappa di montagna oggi alla Grande Boucle, si sale ancora sui Pirenei con Tourmalet e Luz Ardiden. Tutto pronto per una sfida in alta quota.

Tour de France

Tour de France

Globalsport 15 luglio 2021
Ultimo spettacolo in montagna oggi al Tour de France con la tappa 18. A Luz Ardiden arrivo in quota prima della frazione pianeggiante alla diciannovesima, la cronometro alla ventesima e la passerella di Parigi domenica 18 luglio. In programma dunque la Pau-Luz Ardiden di 129 chilometri con le scalate del mitico Tourmalet, dove si scollina sopra i 2mila metri, e arrivo in salita a quota 1715 metri. Sarà l'ultima occasione per attaccare l'inscalfibile maglia gialla, Tadej Pogacar, ma, soprattutto (e più probabilmente), sarà terreno da battaglia per definire le posizioni dietro allo sloveno in classifica, con la lotta per il podio e per la top 10. Forse le uniche emozioni che ancora restano in un Tour sì vibrante, ma dominato dal vincitore della scorsa edizione.
Tappa di oggi breve ma impegnativa, soprattutto nella parte finale. Inizio abbastanza facile con i soli Gpm di quarta categoria del Notre Dame de Pietat e del Loucrup poi, a Bagneres de Bigorre, la strada inizia leggermente a salire in direzione Tourmalet, che inizia a Saint Marie de Campan al chilometro 77 di gara. Sono 17 chilometri al 7.3% con vetta a 2.115 metri di altitudine. Segue una lunga discesa di 20 chilometri per raggiungere Saint Saveur e al chilometro 115 la strada sale verso Luz Ardiden per l’ultima salita, anche se ufficialmente l’inizio è a 13 dal traguardo con pendenze medie del 7.4%.
Partirà una fuga, ma gli uomini di classifica, soprattutto gli scalatori, avranno l’ultima possibilità di attaccare. C'è ancora una infernale lotta al podio che coinvolge Rigoberto Uran, Wilco Kelderman, Jonas Vingegaard, Ben O'Connor e Richard Carapaz. Ineos e Jumbo potrebbero inventarsi qualcosa, più che per mettere in difficoltà Pogacar per sfiancare gli avversari. Sarà probabilmente una questione tra big, ma se dovesse arrivare una fuga occhio a Julian Alaphilippe, l'onnipresente Franck Bonnamour e i contendenti alla maglia pois Nairo Quintana, Wouter Poels e Michael Woods.