Playoff Nba: senza Trae Young Atlanta vince comunque contro i Bucks riportando la finale di conference in parità

Si è giocata nella capitale dello stato americano della Georgia la quarta sfida della finale di East Conference tra la squadra di casa e i Milwaukee Bucks con la vittoria degli Hawks per 110-88

Lou Williams, 34 anni, affrontato da Pj Tucker, 36.

Lou Williams, 34 anni, affrontato da Pj Tucker, 36.

Globalsport 30 giugno 2021
Nonostante l'assenza di Trae Young per l'infortunio alla caviglia capitatogli in Gara 3 in uno scontro fortuito con il piede di un arbitro, la squadra di coach Nate McMillan spazza via i Bucks, orfani di Giannis Antetokounmpo dopo 24 minuti (iperetensione del ginocchio, c'è paura che si sia fatto male seriamente) ma ampiamente sotto già in quel momento, con un perentorio 110 a 88 frutto di tre quarti vinti su quattro, con il secondo decisivo per l'allungo (26-16) e il terzo che ha definitivamente annullato le speranze avversarie (36-24).
Playoff NBA, Atlanta senza Trae Young spazza via i Bucks senza Giannis: è  2-2 | Sky Sport
A sostituire il talento di Oklahoma ci pensa il molteplice 6° uomo dell'anno Lou Williams che a fine partita fa registrare 21 punti con 8 assist e una buona prestazione al tiro con 7/9 dal campo; insieme a lui fanno impazzire di gioia i tifosi presenti alla State Farme Arena di Atlanta Huerter, 15 punti, 6 rimbalzi e 7 assist a referto, ma sopratutto Bogdan Bogdanovic, 20 punti e 6 triple realizzate sulle 14 tentate, che con le triple nel terzo parziale porta i suoi sul +20 dopo l'uscita dal campo dell'avversario greco, uscito a 7 minuti dal termine.
Playoff NBA, Atlanta senza Trae Young spazza via i Bucks senza Giannis: è  2-2 | Sky Sport
Bene nel quintetto titolare anche il centro Capela, 15 punti e 7 rimbalzi, autore nell'ultimo quarto sul 93-75 Atlanta di un canestro à là Larry Bird: piedi sul pitturato e corpo slanciato fuori per un canestro difficilissimo da dietro il tabellone; infine, dalla panchina, bene il redidivo Reddish, tornato in questa serie dopo un lungo infortunio, che segna 12 punti, 2 in più del Gallo, sul parquet per 19 minuti.

Tra gli avversari, apparsi mai in partita anche per un attacco sterile, 19 punti per Holiday, che fa segnare per 9 volte un compagno, e 16 per Middleton, protagonista nell'ultima gara; 14 punti per Antetoounmpo prima dell'uscita dal campo, dalla panchina l'unico che segna ed è decisivo è Bobby Portis con 7 punti e 7 rimbalzi in 20 minuti. 
Con tale vittoria i sorprenderti Hawks, dopo un inizio titubante nonostante i vari innesti estivi e l'esonero di coach Lloyd Pierce, sono solamente a due vittorie dalle Finals di Nba, come i Bucks del resto, orfani quasi sicuramente fino a data da destinarsi in attesa della risonanza magnetica in programma domani del proprio miglior giocatore e 2 volte Mvp Giannis Antetokounmpo; Gara 5 si giocherà nella notte tra giovedì e venerdì alle 2:30 di notte.