Playoff Nba, Phoenix elimina i Nuggets; i Clippers accorciano e Milwaukee pareggia la serie

Nottataccia per Denver, con Jokic che viene espulso e con la serie che si conclude 4-o per i Suns che raggiungono la finale di Western Conference dopo 11 anni.

Chris Paul, leader dei Suns

Chris Paul, leader dei Suns

Globalsport 14 giugno 2021

Denver Nuggets 118-125 Phoenix Suns

Un favoloso Chris Paul trova il primo cappotto della sua carriera in una serie playoff riportando Phoenix alle finali di Western Conference dopo 11 anni, quando i Suns furono trascinati da Steve Nash per poi essere eliminati dai Lakers di Kobe che si laurearono poi campioni.

Per Cp3 ben 37 punti e 7 assist, accompagnato dai 34 di Booker che a fine match ha fatto sapere quanto il suo compagno tenesse a chiudere la serie sul 4-0 e di come spronasse i suoi a fare il meglio possibile per riuscirci.

La partita si è conclusa 125 a 118, ma è stata segnata dalle numerose polemiche (arrivate anche da giocatori esterni alla partita che hanno palesato il proprio disappunto su Twitter) riguardanti l’espulsione di Nikola Jokic.

L’Mvp della stagione è stato infatti espulso durante il terzo quarto dopo aver ricevuto un flagrant 2 per un duro fallo su Cameron Payne.

Una decisione che non è stata condivisa dal coach dei Nuggets Michael Malone: “Ho guardato subito un replay e ho pensato che sarebbe stato un Flagrant 1 nel peggiore dei casi. Non penso si trattasse di una giocata non cestistica e maliziosa, perché Nikola stava cercando di giocare la palla e c'è stato un contatto marginale con il naso di Payne. Sono scioccato che abbiano espulso l'MVP per una giocata del genere”.

Termina così la stagione del’Mvp che era comunque riuscito a realizzare 22 punti, 11 rimbalzi e 4 assist in 28 minuti di gioco.

Milwaukee Bucks 107-96 Brooklyn Nets

Ottima serata per i Bucks che pareggiano la serie portandola sul 2-2.

Dopo il -39 di gara-2, Milwaukee è riuscita a reagire e anche questa sera ha rimontato uno svantaggio di 11 punti.

Punti chiave della partita sono stati la super difesa di Pj Tucker che ha eliminato Kevin Durant, mettendo anche a segno due triple fondamentali per il capovolgimento del punteggio, e l’infortunio di Kyrie Irving arrivato a metà secondo quarto: il numero 11 dei Nets è caduto male sulla caviglia destra procurandosi una distorsione.

Fortunatamente la radiografia ha escluso fratture.

Grande prova di Giannis Antetokounmpo che chiude con 34 punti e 12 rimbalzi.

Los Angeles Clippers 132-106 Utah Jazz

Partita fondamentale per i Clippers che portano la serie con Utah sul 2-1.

Prestazione monumentale dei 2 top player di Los Angeles con George che ha chiuso gara-3 con 31 punti e Leonard con 34 punti e 12 rimbalzi.

Jazz in ansia per Mitchell che nonostante i 30 punti messi a segno è stato costretto ad uscire per un infortunio alla caviglia.

Per gli uomini di coach Lue è solo la seconda vittoria in casa in questi playoff e la seconda volta che George e Leonard raggiungono entrambi quota 30 punti nella stessa gara.