Ganna domina la cronometro di Torino: è lui la prima maglia rosa

Il corridore italiano era il favorito alla vigilia e ha vinto la prima tappa battendo il connazionale Appini di 10", con il tempo di 8' 47". 4° uno dei favoriti Almeida

Filippo Ganna vince la cronometro

Filippo Ganna vince la cronometro

Globalsport 8 maggio 2021

L’edizione numero 104 del Giro d’Italia regala la prima maglia rosa a Filippo Ganna.

L’anno scorso il campione del mondo aveva fatto l’en plein delle crono nella corsa rosa e anche in questa occasione non è per nulla da meno: 8’47’’ per lui negli 8.6 chilometri percorsi a Torino.

Alle spalle del ciclista del team Ineos Grenadiers, si piazzano Edoardo Affini (+10’’) e Tobias Foss (+13’’).

Quarto uno dei favoriti Almeida, a circa 40’’ di distacco, ci sono Yates, Bernal e Nibali.

 

Scatta alle 14 da Piazza Castello a Torino il 104° Giro d’Italia.

 

La prima tappa è una cronometro individuale di 8,6 km con arrivo in Corso Moncalieri, davanti alla Chiesa della Grande Madre di Dio. Il primo dei 184 corridori in gara è il neoprofessionista bresciano Filippo Tagliani, 25 anni.

La conclusione a Milano, in piazza del Duomo, domenica 30 maggio con una cronometro di 30,3 km partita da Senago, in Brianza. Ventuno tappe, due giorni di riposo, 3479,9 chilometri e 48mila metri di dislivello, due crono e otto arrivi in salita: in gara 23 squadre e 184 corridori (8 per team).

Il Giro d'Italia parte dunque da Torino, con una crono di 8,6 km all'interno di un percorso totalmente cittadino.

Start fissato a Piazza Castello e arrivo situato sotto la Collina di Superga, a qualche metro dalla vetta caratteristica della Milano-Torino. Prova contro il tempo quasi totalmente pianeggiante che agevolerà gli specialisti. 

Poche curve, le uniche le ritroveremo durante l'attraversamento del Parco del Valentino, dove è posto il primo intertempo al km 3,8.

Il grande favorito è Filippo Ganna, con lo sfidante francese Cavagna pronto ad approfittarne.

 

A questo Giro d'Italia sarà presente anche Vincenzo Nibali, appena guarito da un grave infortunio. 

I favoriti per la corsa rosa sono il giovane Evanepoel, Bernal e Simon Yates.