Respinto l’appello di Schwazer dalla corte federale svizzera

Il tribunale di arbitrato sportivo si pronuncia contro la riapertura del processo e la sospensione della squalifica di 8 anni per doping. Erano già arrivati due rifiuti per l’atleta italiano da Wanda e World Athletics.

Alex Schwazer

Alex Schwazer

Globalsport 7 maggio 2021

L’atleta italiano, Alex Schwazer, aveva richiesto la riapertura del processo sportivo e la sospensione della squalifica di 8 anni, nell’Agosto del 2016 durante le Olimpiadi di Rio. Il tribunale di Bolzano, era riuscito a scagionarlo dalle accuse di doping mosse dal Tas. Ora è attesa la sentenza finale della Corte federale svizzera che deciderà sul futuro di Schwazer, nel caso di un no potrebbe rivolgersi alla Corte europea dei diritti dell’uomo, ma con tempi più lunghi che non consentirebbero di partecipare a Tokyo 2021.