Giro d'Italia, finalmente Sagan vince in solitaria. Almeida ancora in rosa

Con una tappa all'attacco e un'azione solitaria, il ciclista slovacco conquista la tappa di Tortoreto. Fulgsang fora e perde in classifica generale, Nibali rimane in scia

Peter Sagan

Peter Sagan

Globalsport 13 ottobre 2020
Dopo oltre 400 giorni di digiuno ed aver conquistato due secondi posti in questo Giro, Peter Sagan torna alla vittoria e lo fa con un’azione da grande campione, “Ho vinto con il mio stile”, dirà dopo la tappa.
Partito a 130 km dal traguardo assieme a Filippo Ganna e Swift, stacca i compagni di fuga negli ultimi chilometri, buttandosi in una discesa spericolata.
Il gruppo controlla la situazione e la maglia rosa Almeida tenta l’attacco a 12 km dal traguardo, ma tutti i big stanno insieme a lui, tra cui Keldermann, Nibali e Pozzovivo.
Sfortuna per quest’ultimo (con problemi meccanici) e per Fulgsang, che fora e perde 1’15”dalla maglia rosa Almeida, giunto alla fine terzo.
Bene Nibali, che arriva assieme al gruppo maglia rosa, ottimo Ganna che dimostra il suo ottimo stato di forma.
Nella classifica generale sempre al comando il portoghese Almeida, con 34” su Kelderman, 57” su Pozzovivo e 1’01” su Nibali.
Domani la tappa da Porto Sant’Elpidio a Rimini per i velocisti.