Il Roland Garros torna a settembre: non si giocherà a porte chiuse

Ad affermarlo il presidente della federtennis francese Bernanrd Guidicelli, intervistato per l'account twitter della federazione transalpina (Fft).

Roland Garros

Roland Garros

Globalsport 26 maggio 2020

Giudicelli si è mostrato ottimista in vista di un'edizione del Roland-Garros 2020 a settembre e senza gli spalti obbligatoriamente vuoti.


Finora è stata indicata la data dal 20 settembre al 4 ottobre, ma potrebbe slittare tutto di una settimana.
Ha affermato: "Mi sento di dire che abbiamo evitato il peggio: la sospensione, la cancellazione secca, dice il presidente della Fft. Abbiamo un rinvio di alcuni mesi, tutto qui: è un gran sospiro di sollievo! Ci faremo trovare all'appuntamento con tutti gli appassionati di tennis e questa è la cosa più importante. Penso che abbiamo salvato il più grande torneo del mondo su terra battuta e penso che sia il fatto principale".
Per poi concludere così: "Ci indirizzeremo verso una forma di organizzazione a scartamento ridotto", cioè con poco pubblico, ma sicuramente non a porte chiuse.