Cozzoli vuole che gli Internazionali d'Italia si svolgano a Roma

L'amministratore delegato di Sport e Salute vuole attuare, insieme al ministro Spadafora, una ripartenza graduale per le varie discipline sportive. Il tennis potrebbe essere uno dei primi

Vito Cozzoli

Vito Cozzoli

Globalsport 21 aprile 2020

Vito Cozzoli, amministratore delegato di Sport e Salute Spa, ha dichiarato che supporta gli Internazionali di Tennis previsti, al momento, verso settembre-ottobre purché si svolgano nella loro “sede naturale” al Foro Italico di Roma.


Nei giorni scorsi, parlando sulle eventuali riprese sportive, ha indicato il tennis come disciplina che può riprendere prima delle altre. “Non possiamo fare previsioni sulla ripresa ma possiamo anche immaginarci una ripartenza differenziata. Il tennis, per esempio, come altre discipline dove non si deve necessariamente condividere lo spogliatoio, potrebbe riprendere prima di altre”.


Anche il ministro Spadafora sta pensando ad una ipotesi di riapertura graduale per lo sport. “Sarà una estate particolare. Dovremmo mettere le società sportive, le associazioni sportive dilettantistiche, i circoli in condizioni di ripartire pianificando attività e opportunità di lavoro”. Ha concluso Cozzoli.