In Austria domina ancora Verstappen, Hamilton giù dal podio. Le Ferrari in quinta e ottava posizione

Completano il podio Bottas e Norris, il pilota olandese sempre più leader del Mondiale. Sainz termina quinto, mentre Leclerc ottavo

Verstappen vince in Austria

Verstappen vince in Austria

Globalsport 4 luglio 2021

Un dominio incontrastato e un vantaggio in classifica che comincia ad essere importante.

È ancora Max Verstappen a dettare legge nel Gp d'Austria 2021 di Formula 1, nona tappa del Mondiale.

L'olandese della Red Bull, sempre più leader della classifica piloti, bissa il successo di una settimana fa sul circuito di Spielberg, staccando in ottica mondiale Lewis Hamilton, solo quarto al traguardo.

Verstappen ha confermato lo strapotere Red Bull su questo tracciato, chiudendo un weekend perfetto dopo aver centrato ieri, nelle qualifiche, la pole position.

Sul podio con lui ci sono Valtteri Bottas, secondo, e un super Lando Norris, terzo nonostante la penalità di 5 secondi inflitta dai commissari per una manovra irregolare nei primi giri su Sergio Perez.

Qui a Spielberg la sua McLaren è parsa sul livello delle Mercedes, uno scenario impensabile a inizio Mondiale.

Fuori dal podio, appunto, Hamilton, che risale fino alla seconda posizione, ma deve poi cedere terreno (e punti preziosi), penalizzato da un problema alla sua monoposto.

Il britannico chiude davanti alla Ferrari di Carlos Sainz, quinto dopo una bella a rimonta negli ultimi giri quando - dopo che Leclerc gli lascia strada per ordini di scuderia - riesce a infilare prima Daniel Ricciardo (settimo alla fine) e quindi sopravanza Sergio Perez (sesto) grazie alle penalità comminate al messicano.

Ben due quelle ricevute oggi dal messicano in due occasioni ravvicinate: durante un duello serrato con Charles Leclerc, ha spinto il ferrarista ruota a ruota nella ghiaia.

Furia per il monegasco, e provvedimenti disciplinari da parte della direzione gara, con 10" complessivi comminati al pilota della Red Bull. Una zavorra  fondamentale per perdere - dopo l'arrivo - la quinta posizione a vantaggio di Sainz, partito in decima posizione sulla griglia.

Charles Leclerc, scattato in dodicesima piazza, ha chiuso infine in ottava posizione, ancora una volta dietro al compagno di squadra. Il monegasco termina comunque davanti all'Alpha Tauri di Pierre Gasly e a Fernando Alonso con l'Alpine che chiude la top ten.

Leader del Mondiale è Max Verstappen con 182 punti (suo anche il giro veloce), ora 31 di vantaggio su Lewis Hamilton (150). Terzo nella graduatoria Perez a 104, tallonato dal sorprendente Lando Norris (McLaren) con 101 punti.

Per la Ferrari Charles Leclerc è sesto con 62 punti e Carlos Sainz settimo con 60 punti. Tra i costruttori la Red bull balza a 286 punti, davanti alla Mercedes (242), alla McLaren (141) e alla Ferrari (122).