Gp Stiria, ennesima vittoria di Max Verstappen: "Non vedo l'ora di tornare qui prossima settimana"

Il pilota della Red Bull torna alla vittoria e consolida il primo posto nel campionato. Secondo Lewis Hamilton che a fatica riesce a stargli dietro. Terzo posto per Bottas.

Verstappen trionfa nel Gp di Stiria

Verstappen trionfa nel Gp di Stiria

Globalsport 27 giugno 2021
Max Verstappen trionfa al GP Stiria: centra la 14ma vittoria in carriera e allunga su Hamilton nel Mondiale, con il 2021 che si conferma la sua stagione migliore grazie a quattro vittorie e tre pole position.
E’ la 69ma vittoria nella storia della Formula 1 per la Red Bull, che torna a conquistare quattro gran premi di fila come non succedeva dai tempi dell’era pre-ibrida, con Sebastian Vettel nel 2013.
Hamilton chiude secondo, podio numero 171 per il campione del mondo, davanti a Valtteri Bottas. Sesto Sainz, settimo Leclerc.
Partenza in salita per il monegasco a causa di un contatto al via con Pierre Gasly che deve ritirarsi. Il monegasco della Ferrari rientra ai box, cambia l’ala danneggiata e rientra in pista con le gomme dure. E’ l’inizio di una rimonta spettacolare fino alla settima posizione finale.
Davanti Verstappen e Hamilton iniziano una gara separata dal resto del gruppo, una gara che, come negli ultimi gran premi, vede l’olandese davanti e il britannico a inseguire, più staccato del solito.
Hamilton si ferma un giro prima di Verstappen: il campione del mondo al ventinovesimo passaggio, l’olandese che sogna di trionfare quest’anno per la prima volta al trentesimo.
I due continuano a inseguirsi, mentre il pubblico che riempie d’arancione le tribune del circuito sulle colline della Stiria sogna la grande vittoria.
Al 40mo passaggio si ritira George Russell. Tre giri più in là rientra Sainz. Funziona la strategia della Ferrari che ha rimandato il più possibile il pit stop dello spagnolo, rientrato infatti sesto davanti ad Alonso e Tsunoda.
Il passo gara negli ultimi giri della Ferrari è decisamente convincente. Troppo tardi per pensare di guadagnare ancora posizioni su un tracciato tortuoso e corto, in cui un giro dura poco più di un minuto. Ma la quantità di sorpassi di Leclerc e Sainz.
Nel finale, la gara la accende ancora Leclerc. “E’ stata una delle mie gare migliori” ha detto, “peccato non aver potuto lottare per le prime posizioni”.